Lunedì, 26 Luglio 2021
Sport

Bogliacino e Pià. Due nuove frecce per l'arco di mister Lerda

Entra nel vivo la campagna acquisti gestita direttamente da Antonio Tesoro: depositati i contratti del centrocampista e dell'attaccante, entrambi di passaporto italiano. Archiviata la seconda amichevole: dodici reti al Tolmezzo

Bogliacino quando vestiva la maglia del Napoli (@TM News/Infophoto)

TARVISIO - Stanno già sgobbando agli ordini di Franco Lerda, nel ritiro di Tarvisio. Mariano Bogliacino, 32 anni, e Joao Batista Inacio, detto Pià, 30 anni, dopo aver vestito insieme la maglia del Napoli si ritrovano addosso quella giallorossa. Il contratto dei due giocatori è stato depositato in mattinata. 

Uruguagio il primo, brasiliando il secono, ma entrambi di passaporto italiano. Il centrocampista nell'ultima stagione ha giocato nel Bari, disputando 28 partite di campionato con un gol all'attivo. L'attaccante ha giocato nel Pergocrema nella Prima divisione della Lega Pro, ma è stato svincolato in seguito al fallimento del sodalizio lombardo. 

Dopo Marcus Plinio Diniz, centrale difensivo brasiliano e Ledian Memushaj, trequartista di nazionalità albanese,  Lerda ha altre due frecce per il suo arco. C'è anche Giulio Donati, il terzino, ma sulla sua permanenza in giallorosso avrà un ruolo decisivo l'esito del processo sportivo: l'Inter, club proprietario del suo cartellino, non pare intenzionato a farlo svernare nell'ex serie C. L'attività di Antonio Tesoro, responsabile dell'area tecnica della società giallorossa, in queste settimane è a tutti gli effetti il direttore sportivo, è dunque entrata nel vivo. 

Ieri, intanto, la squadra ha disputato la sua seconda amichevole, centrando la porta del Tolmezzo dodici volte: cinque le marcature nel primo tempo, grazie a Esposito, Jeda, Grossmuller, Falco e Giacomazzi; sette nella ripresa: dopo le doppiette per Speziale, Piatti e Chiricò, Bergougnoux ha chiuso i conti con un rigore.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Bogliacino e Pià. Due nuove frecce per l'arco di mister Lerda

LeccePrima è in caricamento