Martedì, 15 Giugno 2021
Sport

Sfida d’alta quota per l’Otranto, che attende la capolista Pro Italia

Grande attesa per la sfida che domani sera metterà di fronte la squadra di mister Andrea Salvadore contro la prima della classe. Padroni di casa cercano una prestazione convincente. Intanto si rivede sul campo anche l'Idrusa

L'andata della sfida in Coppa

OTRANTO - Vigilia di passione ad Otranto, in attesa del big match di domani pomeriggio con la Pro Italia Galatina, valido per la decima giornata del campionato di Promozione. I padroni di casa, reduci da un pareggio esterno con il Carosino, sperano di riprendere la via del successo, come nell’ultima sfida giocata fra le mura amiche, anche se l’avversario è il più ostico. La Pro Italia, leader della classifica generale e super favorita alla vittoria finale, è reduce peraltro dal successo in Coppa Puglia contro l’altra big, il Gallipoli.

Nella stagione in corso, l’Otranto ha già incontrato il Galatina, nel secondo turno della coppa e i precedenti non sono affatto incoraggianti, anche se in quelle occasioni la formazione di mister Andrea Salvadore era ampiamente rimaneggiata: all’andata, la Pro Italia s’impose in trasferta con un 3 a 1 perentorio, viziato dall’espulsione di un irrequieto Salzano; dopo venti minuti di assoluto dominio degli ospiti, l’Otranto riuscì ad abbozzare una replica, creando anche delle serie difficoltà agli avversari, prima di restare in inferiorità numerica e subire il terzo gol. Nella gara di ritorno, non c’è stata storia col 7 a 2 inflitto dal Galatina agli ospiti. La società spera che domani la partita sia diversa e che l’Otranto, ultimamente affetto da “pareggite” acuta, si esprimi al meglio e possa tentare l’impresa.

Dal calcio maschile a quello femminile, con la ripresa della stagione dell’Idrusa calcio: in panchina Dario De Cicco succede al mister storico, Enzo Mariano, di cui è stato collaboratore, mentre, tra le ragazze, figurano volti nuovi aggregati a quelli già presenti nella formazione, orfana della talentuosa Erika Villani, detta “la maga”, approdata nel calcio che conta, dopo le incredibile prodezze della scorsa annata.

Alcune piccole novità, dunque, ma tante conferme, a partire dalla presidentessa Antonietta Marrocco, che segue il progetto fin dalla sua nascita, con l’intenzione di fare di questa avventura essenzialmente un’esperienza di aggregazione sociale e di divertimento. Dopo la falsa partenza, nella trasferta col Sanarica, l’Idrusa ha rialzato la testa, vincendo la seconda sfida del campionato Acli, battendo il Castrignano 8 a 4, con tripletta di Alice Pucci, doppietta di Patrizia Manzi e un gol a testa per Anna Gabriele, Serena Napolitano, Elisabetta Laggetto.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Sfida d’alta quota per l’Otranto, che attende la capolista Pro Italia

LeccePrima è in caricamento