rotate-mobile
Giovedì, 27 Gennaio 2022
Calcio

L'Audace Cerignola ha la meglio sul Matino: finisce 0-2

Quinta sconfitta consecutiva per la formazione di Branà, decisive le reti nel primo tempo di Agnelli e Palazzo

MATINO – Sconfitta casalinga all’Heffort Sport Village di Parabita per la Virtus Matino contro il Cerignola, con la formazione ospite che grazie ad un primo tempo di assoluto dominio mette in archivio la sfida odierna trionfando per 0-2 con reti di Agnelli e Palazzo.

La reazione dei salentini nella ripresa a nulla serve grazie agli ofantini capaci di tener botta fino a sfiorare il tris a più riprese. Quinta sconfitta consecutiva per il Matino che rimane al penultimo posto con 8 punti, il Cerignola balza in seconda piazza forte dei 27 punti conquistati.

Primo tempo che vede il Cerignola partire forte, senza però concretizzare. Tascone al 7’ con un tiro da fuori e al 9’ con un colpo di testa su sviluppo d’angolo, chiama Convertini a due importanti interventi. Al 12’ punizione ravvicinata per il Cerignola, si incarica della battuta il fantasista Loiodice che con una perfetta parabola scheggia il palo. Il gol ospite è nell’aria e arriva al 27’: cross teso di Agnelli che taglia tutta l’area, traiettoria velenosa sulla quale non interviene nessuno e sfera che beffa Convertini. Sulle ali dell’entusiasmo gli ofantini trovano anche il raddoppio al 32’, con un cross di Dorval che imbuca Mincica sul secondo palo, il 21 fa da torre per Palazzo che, a porta sguarnita, sigla la rete dello 0-2. La prima conclusione del Matino arriva al 34’ con un tiro al volo di Tarantino che si spegne sul fondo, poi al 37’ Palazzo si divora il tris: combinazione Mincica-Vitiello sulla destra, cross del 33 per l’attaccante ex Monza che a botta sicura non centra lo specchio della porta. Ultimo acuto del primo tempo che porta la marca di Loiodice che al 42’ su punizione costringe Convertini a rifugiarsi in angolo.

Nella ripresa la Virtus Matino tenta di risalire la china e mette in serie difficoltà il Cerignola nella prima metà di tempo, con gli ofantini impegnati a contenere le offensive biancazzurre. Al 3’ Tricarico blocca in due tempi un’interessante conclusione da fuori di Monopoli, sul ribaltamento di fronte ripartenza perfetta degli ospiti: Loiodice calcia e supera Convertini, sulla linea ci pensa Salto a salvare i suoi. L’ultima chance nel migliore momento della gara del Matino arriva al 7’, con il solito Monopoli che su punizione impegna Tricarico costretto a fare del suo meglio per evitare il gol. Al 23’ Malcore – entrato al posto di Palazzo -, tocca per Mincica al limite dell’area, l’esterno fa partire un diagonale che lambisce il palo. Si fa rivedere il Matino al 35’ con un tiro da fuori di Nasif sul quale Tricarico interviene senza difficoltà, poi al 40’ i padroni di casa vanno ad un passo dal gol che potrebbe riaprire la gara: l’estremo difensore ofantino su un cross liscia la sfera che, indirizzata verso la porta sguarnita, viene intercettata in ripiegamento difensivo da Longo che salva il Cerignola. Dopo quattro minuti di extratime si conclude il match.

“A mio avviso quest’oggi abbiamo affrontato la squadra tecnicamente più forte del campionato nel reparto offensivo – esordisce Giuseppe Branà, tecnico della Virtus Matino, nel post gara -. Loiodice e Mincica ci hanno messi in serie difficoltà nel primo tempo, ma in generale i nostri avversari ci attaccavano alti e sono stati bravi nelle due fasi rispetto a noi. Nel secondo tempo abbiamo reagito, lottando su ogni pallone e restando nel vivo della partita fino all’ultimo. Su alcune situazioni in area di rigore siamo stati sfortunati, potevamo fare qualcosa in più ma non ci siamo riusciti. Con il direttore stiamo lavorando per capire dove intervenire soprattutto in avanti perché abbiamo fatto pochissimi gol. Sarà importante cercare di uscire da questa situazione”.

Anche Michele Pazienza, trainer dell’Audace Cerignola, è intervenuto al termine del match per commentare il finale dell’Heffort Sport Village: “Oggi vanno fatti i complimenti ai miei ragazzi, anche se il risultato non è largo. Non è stata una gara semplice, siamo consapevoli che nel girone H non esistono match e squadre facili da affrontare. Bisogna lavorare per costruire la vittoria, creare gli episodi e le azioni che ti possano portare a trionfare e in questo oggi la mia squadra è stata strepitosa. In un primo momento i ragazzi non erano stati capaci di concretizzare quanto creato, ma hanno tenuto botta e insistito, facendo venir fuori un importante risultato. Oggi era fondamentale vincere e sarà importante fare una grande prestazione domenica prossima – conclude Pazienza in vista dei prossimi due match contro Francavilla e Bitonto- . Le partite vanno affrontate una alla volta, subito dopo avremmo un altro avversario tosto, ma ora ci godiamo questo successo e da martedì cominceremo a preparare la gara contro il Francavilla”.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

L'Audace Cerignola ha la meglio sul Matino: finisce 0-2

LeccePrima è in caricamento