Calcio

Il Brindisi cala il poker a Nardò: granata che ora rischiano grosso

Altra sconfitta casalinga per il team di De Candia, ora la zona franca dista cinque punti

NARDÒ – Tanti gol ed emozioni al “Giovanni Paolo II” dove il Nardò trova un’altra sconfitta, l’ennesima della stagione, che complica il cammino verso la salvezza. A trionfare nel derby pugliese contro il Brindisi sono gli ospiti con un netto 4-2, maturato in gran parte nella ripresa dopo una prima frazione tutto sommato equilibrata. I gol vittoria degli adriatici portano la firma di Lopez – doppietta -, Colaci e Galdean; per il Nardò i gol sono degli under Mariano e Mancarella. Neretini che restano in diciassettesima piazza con 35 punti, a cinque lunghezze dalla zona franca.

Gara che si accende fin dalle prime battute, con Mancarella che al 10’ direttamente da calcio d’angolo colpisce il palo. Il classe 2002 è il più attivo tra le fila granata e al 34’ sblocca il match: azione insistita, primo tiro murato, il secondo tentativo termina in rete e vale l’1-0 Nardò. Un arcigno Brindisi reagisce tempestivamente e al primo affondo trova il pari: cross di Triarico, Colaci controlla e approfitta di una sbavatura difensiva insaccando in rete. Si chiude senza altre grandi occasioni la prima frazione, che lascia spazio a un secondo tempo decisamente più ricco.

In apertura il Brindisi completa la rimonta, asse Triarico-Lopez, l’ex Fasano a tu per tu con Petrarca sigla l’1-2. Passano dieci minuti e il Nardò annulla la rete dell’argentino, con Mariano che conclude in rete un’azione nata dalla destra: cross e tiro di prima intenzione che si insacca sul secondo palo, 2-2. Ma a dimostrare qualcosa in più sono gli ospiti che al 26’ trovano nuovamente il vantaggio, questa volta sugli sviluppi d’angolo: Lopez lasciato solo calcia di piatto al volo e trova la rete del 3-2. Non arriva la desiderata reazione da parte del Nardò che presta il fianco a un intraprendente Brindisi che nel finale sfiora il poker con Badje: l’under lanciato a rete smarca Petrarca ma conclude sull’esterno della rete. Ma il gol è solo rinviato di qualche minuto, ed è nei minuti di extra time che Maiore viene atterrato in area conquistando un penalty: dal dischetto Galdean non sbaglia e trova il gol del definitivo 2-4.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Il Brindisi cala il poker a Nardò: granata che ora rischiano grosso
LeccePrima è in caricamento