Sabato, 13 Luglio 2024
In terra andalusa

Lecce sconfitto ai calci di rigore: il Trofeo De Carranza è del Cadice

Per la squadra di D'Aversa un buon test contro la formazione spagnola. I tempi regolamentari si sono chiusi sul risultato di 1 a 1, con gol di Almqvist e Roger Martí. Dal dischetto tre gli errori dei salentini su quattro tentativi, realizza il solo Ceesay, mentre i locali sbagliano solo una volta

CADICE - Il Trofeo Ramón De Carranza va ai padroni di casa del Cadice. Per il Lecce un buon test a una settimana dai 32esimi di finale di Coppa Italia con il Como, e a due dal debutto in campionato, contro la Lazio.

Un appuntamento, quello in terra spagnola, che è servito a mettere benzina nelle gambe e movimenti nella testa, in attesa delle operazioni di mercato che diano completezza all'organico, prima tra tutte quella che dovrà portare alla corte di D'Aversa un attaccante centrale. Non è un caso che l'allenatore dei salentini abbia schierato Strefezza nell'insolita posizione di terminale offensivo (come falso nove): il calciatore, peraltro, si è mosso bene, ha consentito ad Almqvist, Banda e anche ai centrocampisti di inserirsi, ma se il Lecce non ha trovato altre marcature è soprattutto perché in tante ripartenze sono state sbagliate le ultime decisioni: la scelta del compagno da servire, il tipo di passaggio da fare.

Primo tempo

La prima frazione riserva poche emozioni, ma un gol per parte, con Almqvist al 13’ per il Lecce e Roger Martí al 40’ per il Cadiz. La squadra salentina fino alla pausa per dissetarsi (accordata dall’arbitro intorno alla mezzora) si dimostra più compatta e reattiva degli avversari, soprattutto grazie alle ripartenze di Banda, davvero imprendibile. Proprio da una accelerazione dell’esterno offensivo nasce il vantaggio dei giallorossi: cross basso al centro, Strefezza manca di poco l’appuntamento con il pallone, ma dietro sopraggiunge Almqvist che, dopo il controllo, calcia sul secondo palo.

Buono l’approccio dell’ultimo arrivato, Ramadani, schierato sin dal primo minuto in mediana da D’Aversa. Il pareggio dei locali arriva con una genialata del numero 21 che, da posizione abbastanza defilata, sorprende Falcone con un pallonetto nonostante la marcatura di Pongracic. È chiaro che né il portiere né il centrale difensivo avevano messo in conto una trovata del genere. L'azione è comunque segnata da un errore di Gonzalez che ha consentito al Cadice di ribaltare in un attimo il fronte.

Secondo tempo

Anche a inizio ripresa il Lecce è più efficace e al 51’ Strefezza si costruisce una buona opportunità: il capitano di giornata dei giallorossi calcia dal limite con potenza, ma Ledesma riesce a deviare in calcio d’angolo. Al minuto 64’ i salentini fraseggiano bene sul fronte destro dell’attacco, Almqvist ingrana la marcia per raccogliere la sponda di Strefezza, il suo tiro cross taglia l’area piccola e si spegne sul fondo. Al 67’ evidente il tocco con il braccio in area di un difensore del Cadiz su cross di Rafia, ma per il direttore di gara la distanza dal corpo è minima. La decisione dell'arbitro lascia sgomenta la panchina del Lecce.

All’81’ il tecnico dei locali, Sergio González, ordina una sostituzione di massa: resta in campo solo Zaldua, che era entrato al 62’, e fanno il loro ingresso, oltre al portiere David Gil, anche Jose Mari, Sobrino, Luis Hernandez, Alex, Negredo, Jorge Meré, Bastida, De La Rosa, Lucas Pires. Per il Lecce invece al 76’ dentro Blin e Ceesay per Ramadani a Almqvist, mentre all’83’ è la volta di Di Francesco per Banda. Al 90’ l’ingresso di Maleh per Rafia.

Il Trofeo Ramón De Carranza, alla fine, viene deciso ai rigori: vincono i padroni di casa dopo quattro serie dal dischettocon il risultato di 4 a 2. Il Cadiz ne realizza tre (Negredo, Bastida e Lucas Pires) dopo aver fallito il primo (Alex), mentre per il Lecce a segno solo Ceesay con i tiri di Strefezza, Gonzalez e Maleh parati da David Gil.

Le dichiarazioni del tecnico e del presidente

In sala stampa D'Aversa ha commentato così il match: “Abbiamo giocato una partita con clima da campionato, devo dire che i ragazzi avrebbero meritato un risultato diverso. Mi dispiace per il gol preso, nato da una palla che abbiamo perso e ci sono state molte altre circostanze che non abbiamo saputo sfruttare per fare gol. Dal punto di vista dell’atteggiamento devo dire che i ragazzi si sono ben comportati”.

Per il presidente Saverio Sticchi Damiani, comunque, la soddisfazione di ricevere, insieme a Strefezza, la coppa riservata alla squadra seconda classificata e l'applauso degli avversari e del pubblico di casa. Il numero uno del club salentino, a fine gara, è sembrato fiducioso: “Intanto grazie a Cadice per l’ospitalità e per la serata che è stata una festa di calcio. La squadra ha fatto vedere buoni segnali, ha tenuto bene il campo, proposto gioco e creato occasioni. Mi è sembrata ordinata, organizzata ed equilibrata con i nuovi perfettamente calati nel ruolo. Bravi i ragazzi, nonostante il viaggio fatto in giornata: siamo sulla strada giusta”.

coppa presidente

Il tabellino di Cadiz-Lecce 4 a 2 (d.c.r.).

CADIZ (4-4-2): Ledesma; Iza (62’ Zaldua), Fali (cap.), Mbaye. Javi Hernandez; Aleajo, Alcaraz, San Emeterio, Darwin; Chris Ramos; Roger Martí. A disposizione: David Gil, José Mari, Sobrino, Alex, Negredo, Meré, Luis Hernandez, Carlos, Bastida, Mwepu, De La Rosa, Lucas Pires. Allenatore: Sergio González

LECCE: Falcone; Gendrey (86’ Dermaku), Pongracic, Baschirotto; Rafia (90' Maleh), Ramadani (76’ Blin), González; Almqvist (76’ Ceesay), Strefezza (cap.), Banda (83’ Di Francesco). A disposizione: Bleve, Brancolini, Burnete, Helgason, Berisha, Listkowski, Smajlovic, Lemmens, Corftzen, Dorgu, Rodriguez. Allenatore: D’Aversa

Marcatori: 13’ Almqvist, 40’ Roger Martí

Ammoniti: 35’ Alejo, 69’ Ramadani, 78’ Fali

Calci di rigore: Alex fuori; Strefezza parato; Negredo gol; Ceesay gol; Bastida gol; Gonzalez parato; Lucas Pires gol; Maleh parato.

Arbitro: Hernández Maeso; assistenti: Massó Granado, Nevado Rodríguez; quarto ufficiale: Expósito Jaramillo.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Lecce sconfitto ai calci di rigore: il Trofeo De Carranza è del Cadice
LeccePrima è in caricamento