rotate-mobile
Calcio

Casarano, doppio innesto under: arrivano Cannavaro e Barbetta

Il primo, figlio dell'ex difensore Paolo Cannavaro e nipote di Fabio (campione del Mondo con l'Italia nel 2006), è un centrocampista classe 2002 reduce dall'esperienza al Taranto; il secondo è un difensore che nella passata stagione ha conquistato la promozione in Serie C al Gelbison

Manuel Cannavaro e Alessandro Barbetta come rinforzi della batteria under del Casarano. I rossoblù hanno ufficializzato gli ingaggi del centrocampista classe 2002 e del difensore centrale classe 2003.

Prodotto del settore giovanile del Sassuolo, Cannavaro è reduce dall'avventura della stagione 2021/2022 al Taranto, in Serie C: per lui 9 presenze in totale raccolte in campionato.  Manuel è il figlio di Paolo Cannavaro, ex difensore di Napoli e Sassuolo e nipote di Fabio, campione del mondo con la nazionale italiana nel 2006; può essere impiegato da mediano o mezzala. “Sono grato alla società, al presidente Maci, ed al direttore Montervino per aver creduto ancora in me -ha dichiarato il giovane calciatore tramite una nota rilasciata dal club- Casarano è un punto di partenza importante per il mio percorso di crescita professionale. Sono nato e cresciuto in una famiglia dove il calcio si viveva h24, papà, zio, ma io sono Manuel e voglio dimostrare le mie capacità. È arrivato il momento di camminare da solo ed inseguire il mio sogno e Casarano è il posto ideale. Ci vediamo al Capozza”.

Anche Barbetta ha militato nelle giovanili della società neroverde, mentre lo scorso anno ha vestito la maglia del Gelbison nel girone I della Sere D, conquistando tra l'altro la promozione nella terza serie. Il centrale, utilizzabile anche come terzino destro, ha raccolto 33 presenze. "Si tratta di un’opportunità importate per la mia carriera -ha dichiarato Barbetta tramite un comunicato della società salentina- Lo scorso anno con la Gelbison ci siamo tolti delle belle soddisfazioni. Mi piacerebbe potermi ripetere anche qui a Casarano. Nel Salento ho trovato una società molto organizzata e che ha pianificato il futuro del quale sono lieto di far parte e per questo non posso che ringraziare il presidente Maci e il direttore Montervino che mi hanno voluto qui. Il mio obiettivo? Ripagare la loro fiducia con l’impegno durante la settimana e la domenica sul campo dove, insieme ai miei compagni vogliamo onorare questa maglia”.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Casarano, doppio innesto under: arrivano Cannavaro e Barbetta

LeccePrima è in caricamento