rotate-mobile
Domenica, 22 Maggio 2022
Calcio

Casarano e Matino ripartono da Fasano e Bitonto, Nardò a Sorrento

Dopo gli avvicendamenti in panchina con le chiamate di Monticciolo e Toma, rossazzurri e biancazzurri ripartono da due avversari di primissima classe

LECCE – Al via il weekend del campionato di Serie D girone H con l’anticipo nella giornata di domani, sabato, tra Fasano e Casarano. A seguire domenica Virtus Matino e Nardò saranno ospiti rispettivamente di Bitonto e Sorrento. Calci d’inizio fissati per le ore 14:30.

Casarano, al via l’era Monticciolo

Il nuovo progetto tecnico del Casarano con alla guida Alessandro Monticciolo se la dovrà vedere contro il Fasano nella prima tappa. L’ambiente rossazurro rinvigorito dall’arrivo di un nuovo allenatore, esperto e discreto conoscitore del girone H di Serie D, non vede l’ora di mettersi alle spalle il filotto di dieci risultati senza successi inanellato negli ultimi due mesi. La posizione deficitaria con 16 punti e il momentaneo diciassettesimo posto in griglia play out ha portato a non poche critiche da parte della tifoseria, la quale contro il Fasano desidera vedere una squadra differente sotto il punto di vista caratteriale. Non sarà comunque facile in quanto il match che sarà disputato sul sintetico di Alberobello, mette di fronte una formazione che dopo l’arrivo in panchina di Ciro Danucci ha trovato quattro successi ed un pareggio, risultati che hanno permesso di agganciare il quinto posto con 27 punti a pari merito con Lavello e Nocerina.

Toma riparte da Bitonto

La Virtus Matino ha annunciato poche ore fa il ritorno in panchina di Antonio Toma, esperto tecnico che oltre all’esperienza da calciatore in biancazzurro di trent’anni fa si era reso protagonista della scalata del club dalla Prima Categoria alla Promozione. L’ultima volta aveva festeggiato il successo del campionato sul tufo del “Via del Mare” di Matino trionfando per 6-3 contro il Memory Campi, domenica ripartirà dal “Città degli Ulivi” di Bitonto. Il ritorno del trainer ex Lecce e Gallipoli si spera possa dare una svolta a due mesi di distanza dall’ultimo successo, con la squadra che ha perso le ultime otto gare sprofondando in ultima posizione con otto punti. Anche in questo caso per la nuova guida tecnica non sarà facile far bene all’esordio, non solo per l’addio di due pedine fondamentali come Giambuzzi e Facundo che si sono trasferiti rispettivamente al Molfetta e al Sora, bensì perché l’avversario siede oggi in terza posizione forte di 31 punti conquistati. Nonostante i neroverdi siano reduci da un periodo difficile che li ha fatti allontanare di tre lunghezze dalla vetta, arrivano da due risultati utili consecutivi – pari con il Cerignola e successo sulla Mariglianese.

Nardò a Sorrento per i tre punti

Il ritorno al successo contro il San Giorgio dopo un mese dall’ultima volta chiama il Nardò a fare risultato in territorio campano contro il Sorrento. I neretini dopo un periodo buio in cui si sono imbattuti in tre sconfitte di fila, nelle ultime due uscite hanno messo in cascina quattro punti uscendo dalla zona play out e occupando momentaneamente il tredicesimo posto con 18 punti. Sono pertanto obbligati a vincere contro i rossoneri per potersi allontanare sensibilmente dalla zona rossa, e lo dovranno fare contro un avversario capace di trionfare due sole volte negli ultimi otto incontri. Il Sorrento, reduce dalla dura sconfitta contro la Casertana di domenica per 4-0, rispetta al momento gli obiettivi stagionali; con 21 punti conquistati occupa la decima posizione con quattro lunghezze di vantaggio sui play out.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Casarano e Matino ripartono da Fasano e Bitonto, Nardò a Sorrento

LeccePrima è in caricamento