rotate-mobile
Mercoledì, 25 Maggio 2022
Calcio

Casarano a Molfetta per i tre punti. Rotonda-Nardò sfida del riscatto

Spazio al trentaduesimo turno del girone H di Serie D, con il Matino che sarà ospite della Mariglianese per sperare ancora nella salvezza

LECCE – Settimana di calcio giocato in Serie D, con le formazioni del girone H che scenderanno in campo per il trentaduesimo turno, in ottemperanza al blocco dovuto alle festività pasquali che impedirà la disputa dei match in domenica. Trasferte chiave in ottica salvezza per tutte le salentine, con Casarano, Nardò e Matino impegnate rispettivamente contro Molfetta, Rotonda e Mariglianese.

Casarano, a Molfetta per ritrovare il successo

Al “Paolo Poli” di Molfetta il desiderio da ambo i lati sarà quello di portare a casa l’intera posta in palio, chi per confermarsi nella parte sinistra della classifica, chi per centrare una salvezza messa in serio pericolo dopo le ultime gare non del tutto felici. Da un lato ci saranno i padroni di casa, del Molfetta che arrivano da due gare senza vittoria e che, dopo un ottimo periodo a metà stagione in cui avevano anche sognato l’aggancio della griglia play off, ora puntano a onorare le ultime sfide della stagione per portare a casa quanti più punti possibili. Se i biancorossi a sei giornate dal termine sono certi di aver conservato la categoria, non si direbbe lo stesso per il Casarano che siede in quattordicesima piazza con 36 punti – due di vantaggio rispetto alla zona play out. Il team di Monticciolo è reduce da tre sconfitte di fila, in particolare arriva al match dopo cinque gare senza successo: un rendimento che ha complicato la corsa alla salvezza, fino a poche settimane fa quasi scontata vista la svolta di risultati che, ad oggi, non ha però vissuto un seguito. All’andata fu successo Molfetta di misura con il gol di Cappiello nel finale di ripresa.

Nardò, serve un cambio di rotta

Settimana convulsa quella vissuta in casa granata, con la sconfitta di Bitonto che ha complicato le speranze salvezza e soprattutto ha fatto registrare passi indietro rispetto al successo nel derby contro il Casarano. Se ciò non bastasse, quarantotto ore fa sono stati annunciati i daspo per il direttore Antico e il presidente Donadei che hanno scosso l’ambiente. Nel frattempo però i salentini nella giornata di domani, giovedì, saranno ospiti del Rotonda, diretto avversario per la corsa alla salvezza. I lucani dopo un periodo infelice nella scorsa gara hanno trionfato in casa del Casarano, mentre il Nardò arriva da una sconfitta brutta contro la terza in classifica, frutto di una gara maschia e priva di grandi occasioni. I neretini con 31 punti si ritrovano in griglia play out e vantano un tesoretto di due punti sul Bisceglie penultimo, che sarà importante conservare e implementare a sei giornate dal termine del torneo.

Matino sono residue le speranze salvezza ma non ci si arrende

Dopo una stagione convulsa e ricca di cambiamenti il Matino ha deciso di svoltare sul fronte risultati troppo tardi, trovando punti in ottica salvezza solo negli ultimi tre mesi. L’ultimo posto occupato con 24 punti è la dimostrazione di un girone, quello H, di altissimo livello e che vedrà retrocedere formazioni con oltre trenta punti conquistati nell’arco della stagione. Ma a Matino dopo anni di obiettivi raggiunti non si smette di credere e sognare in una salvezza che per tutti è impossibile. Mancano sei giornate, ovvero sei finali per i biancazzurri, che domani affronteranno in territorio campano la Mariglianese. Quest’ultima formazione che gravita in zona play out, è una diretta concorrente dei salentini, pertanto sarà fondamentale fare punti per accorciare sulla griglia play out. Il Matino arriva alla sfida dopo la beffarda sconfitta contro il Cerignola capolista, mentre la Mariglianese è galvanizzata dal clamoroso successo in casa della Casertana per 1-4.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Casarano a Molfetta per i tre punti. Rotonda-Nardò sfida del riscatto

LeccePrima è in caricamento