rotate-mobile
Mercoledì, 29 Maggio 2024
Calcio

Cavese-Casarano, Montervino: "Non è stata una bella partita. La stagione? Mi aspettavo di più del quinto posto"

Il direttore sportivo rossoblù ha analizzato l'annata archiviata con l'eliminazione al primo turno dei playoff. "Adesso dobbiamo analizzare attentamente quelle che sono le scelte per il futuro" -ha chiarito

La stagione del Casarano è terminata al primo turno dei playoff. I rossoblù sono stati sconfitti per 3-0 della Cavese, incassando dunque l'eliminazione dalla postseason. L'annata è stata caratterizzata da alti e bassi, con un quinto posto finale che non può lasciar completamente soddisfatti: l'estate scorsa la società ha effettuato operazioni importanti al fine di lottare al vertice, ma ciò non è bastato; e a breve sarà tempo di programmare il futuro. Dopo la partita ha parlato il direttore sportivo Francesco Montervino, che ha fatto il punto della situazione con le dichiarazioni riportate dai canali ufficiali del club.

Sulla partita: "Non è stata la gara che ci aspettavamo. Lo staff l’ha preparata in maniera meticolosa e attenta, ma ci sono mancate le forze mentali, non viene il risultato e nemmeno la prestazione. Non è stata una bella partita. Ci aspettavamo qualcosa, anzi personalmente, parecchio di più".

Sulla stagione: "Chi pensava che avremmo dovuto vincere il campionato a mani basse è un pensiero lontano dalla nostra idea. Ma dovevamo fare qualcosa di più. Questo è un torneo difficile e lo ha dimostrato la Cavese, poi ha vinto il Brindisi, ma c’era anche il Nardò. Mi sarei aspettato di più del quinto posto, non eravamo pronti per vincere, ci abbiamo provato all’inizio, ma dopo i primi scricchioli abbiamo fatto fatica. Adesso dobbiamo analizzare attentamente quelle che sono le scelte per il futuro. Abbiamo avuto due staff tecnici importanti, per me il problema non era lì, ma nel completamento della squadra, dove c’era qualche errore di base. Il cambio di panchina ha avuto i suoi benefici. Lo spartiacque è stato la partita di Barletta, dopo quella mazzata abbiamo dimostrato la nostra fragilità. Abbiamo fatto 18 pareggi, non abbiamo perso tanto, ma non siamo riusciti a vincere".

Sulle prospettive future: "Io ho un altro anno di contratto. Il Casarano è una società seria e nelle prossime settimane ci incontreremo per definire il mio futuro. Oggi non mi sento di dire che il mio futuro sarà diverso da quanto scritto sul contratto sottoscritto un anno addietro”.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Cavese-Casarano, Montervino: "Non è stata una bella partita. La stagione? Mi aspettavo di più del quinto posto"

LeccePrima è in caricamento