rotate-mobile
Giovedì, 25 Aprile 2024
Tre scatti in sequenza

Contatto in area tra il portiere e Piccoli: revisione al monitor la strada migliore, ma ignorata

Al minuto 13 Milinkovic-Savic ha mancato il pallone colpendo l’attaccante del Lecce. Arbitro e Var non hanno ravvisato nulla di scorretto, ma la condotta del portiere è negligente. Solo un quotidiano nazionale sportivo su tre lo dice chiaramente

LECCE – Secondo le statistiche ricavate dalle rilevazioni sulle visite dei contenuti giornalistici online, solo una parte di chi accede a una pagina virtuale arriva fino in fondo all’articolo.

Non pochi, addirittura, sono coloro che si fermano al titolo e al sommario per poi magari subito lanciarsi in commenti (nei quali spesso si rimprovera all’autore di aver omesso qualcosa che invece il testo contiene, se solo si prendessero il tempo di leggerlo). Stando così le cose, un avvertimento è d’obbligo: quanto leggerete nelle prossime righe non è stato scritto per dire che il Lecce ha perso a Torino per colpa dell’arbitro. Questo deve essere chiaro.

Fatta questa doverosa premessa ci pare legittimo accendere un faro sull’episodio accaduto al 13’: calcio d’angolo battuto da Oudin, Milinkovic-Savic sbaglia la presa, Piccoli è più lesto ad avventarsi sul pallone e il portiere, nel tutto per recuperarlo, lo manca ed entra in contatto con l’attaccante facendolo cadere (intanto Masina evita il gol con un intervento in extremis e Piccoli si rammarica per il gol mancato, ma non protesta).

Il direttore di gara, Ayroldi, non interviene. Al Var, Sozza, bastano 25 secondi per avallare la decisione dell’arbitro che non viene nemmeno invitato alla revisione dell’azione al monitor. Resta da capire quale sequenza di immagini abbia convinto la sala Var (c’era anche Mazzoleni, come assistente) a giudicare corretta, oltre ogni ragionevole dubbio, la condotta del portiere granata, perché le due riproposizioni “pubbliche” dell’azione lasciano molti dubbi: la condotta ci di Milinkovic-Savic ci pare, a dirla tutta, negligente (meno grave di quella imprudente e di quella violenta, ma sufficiente a configurare un fallo) e la revisione sul campo (on field review) sarebbe stata la scelta logica, anzi, obbligata.

La mano sinistra del portiere tocca Piccoli

Delucidazioni arriveranno, con ogni probabilità, domenica sera nel corso della rubrica televisiva nella quale il designatore delle terne arbitrali, Gianluca Rocchi, è chiamato a commentare gli episodi più controversi della giornata. Nell’attesa di essere illuminati, quel che noi possiamo fare è mettere a disposizione una nostra sequenza fotografica di tre scatti affinché ciascun lettore si faccia la propria idea.

Ancora una cosa: curiosa la diversità delle interpretazioni da parte dei tre principali quotidiani sportivi. Di solito esiste un margine di sfumature abbastanza ristretto, proprio perché la revisione delle immagini consente al cronista di superare l’impressione del momento. Se non c’è sostanziale convergenza, capita qualche distinguo ma, in genere, siamo là, si gioca sulle virgole.

In questo caso, invece, la situazione è anomala: se per il Corriere dello Sport-Stadio non ci sono dubbi sul fatto che fosse rigore, TuttoSport che è giornale di Torino relega il richiamo esplicito all’episodio a un virgolettato di D’Aversa, mentre nella rubrica “Fischia CalVARese” (è un ex arbitro) non c’è nemmeno il riferimento all’episodio. Il trafiletto trasuda grande apprezzamento per Ayroldi e per le sue potenzialità. Strano, vero?

La Gazzetta dello Sport (Gruppo Rcs, di cui è amministratore delegato Cairo, patron del Toro) la prende molto, molto alla larga: nel suo spazio dedicato alla moviola cita l’episodio, ma non si pronuncia e il giudizio numerico complessivo sulla direzione di gara è un 6. Non abbiamo le prove e prendetela come una cattiveria gratuita, una battuta di cattivo gusto di noialtri lamentosi e complottisti cronisti locali, ma a parti invertite (nell’area del Lecce, tanto per essere chiari) quel voto sarebbe stato insufficiente e il silent-chek in sala Var sarebbe durato due minuti almeno.

LeccePrima è anche su Whatsapp. Seguici sul nostro canale.

Contatto gomito polpaccio

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Contatto in area tra il portiere e Piccoli: revisione al monitor la strada migliore, ma ignorata

LeccePrima è in caricamento