Calcio

Coppa Italia Serie D, derby tra Nardò e Casarano al primo turno

Primo derby della nostra provincia che prenderà vita domani a Copertino con la sfida di Coppa Italia Serie D tra Nardò e Casarano. Il Matino si prepara in vista del match a Sorrento

LECCE - A poche ore dall’avvio del campionato di Serie D non c’è un attimo di tregua per le formazioni che prendono parte al campionato, con la Coppa di quarta serie che le vedrà impegnate nella giornata di giovedì. Quello di domenica è stato il primo atto di un campionato ricco d’emozioni per le squadre della nostra provincia le quali non hanno perso, portando dunque dei punti preziosi a casa fin dai primi 90’.

Casarano e Nardò dopo i rispettivi impegni dovranno affrontarsi in Coppa Italia Serie D, in un match che per importanza e storicità lo si può considerare un vero e proprio turno infrasettimanale. Se ciò non bastasse, con il ritorno dei tifosi allo stadio è facile immaginare che sugli spalti si paleserà una discreta cornice di pubblico che manca ormai da troppi anni, per un derby che in questa competizione venne disputato l’ultima volta nella stagione 2019/20 e che vide i granata prevalere alla lotteria dagli 11 metri dopo un 3-3 maturato nei tempi regolamentari.

Il Casarano di Calabuig al primo impegno ufficiale di stagione, nonostante lo scetticismo generale per la rivoluzione avvenuta in estate, ha fatto quanto doveva ottenendo il massimo dalla sfida del “Vicino” contro il Gravina. Padroni di casa in affanno per larga parte del match e che non sono riusciti a domare la banda rossazzurra, eccezion fatta per gli ultimi scorci della contesa, quando il Casarano aveva lasciato sperare in una rimonta i gialloblù permettendo a Dimodugno di accorciare le distanze. Un errore che, come sottolineato dal tecnico dei salentini, non dovrà più ripetersi.

E quale miglior banco di prova se non il Nardò, compagine elogiata a poche ore dal successo contro l’Altamura per la sua capacità offensiva e che certamente richiamerà l’attenzione della retroguardia del Casarano. Anche loro hanno rispettato quanto pronosticato alla vigilia. Il mercato operato dal diesse Corallo faceva presagire bene e i neretini in campo hanno offerto spettacolo, subendo relativamente poco e chiudendo in parte la pratica biancorossa nei primi 45’. Ovvio, le sbavature difensive dovranno venir meno, mister Salvatore Ciullo ne è consapevole, ma quanto visto in campo domenica promette bene. La gara avrà inizio alle ore 15 presso l’impianto “Guido Vantaggiato” di Copertino, il direttore di gara sarà da Davide Guida della sezione di Torre Annunziata.

Infine riposa, o meglio, lavora in vista di domenica la Virtus Matino. Uscita nel turno preliminare di Coppa contro il Brindisi, perdendo al “Fanuzzi” negli istanti finali (2-1), la compagine biancoblù, reduce dal pari casalingo contro il San Giorgio, ha tutto il tempo a disposizione per preparare l’importante gara contro un’altra campana, il Sorrento. L’1-1 maturato domenica all’Heffort Sport Village ha regalato spunti importanti a Branà nonostante, come ammesso dallo stesso tecnico, soprattutto in fase offensiva sia mancata una vera e propria prima punta per sfruttare al meglio le trame offensive. Un motivo d’orgoglio in più dunque, perché l’attacco del Matino domenica si è comunque ben comportato con due under (classe 2003) ed un solo over che per struttura fisica non poteva ricoprire il ruolo di terminale offensivo. Testa dunque al primo impegno esterno nella cornice di una magnifica Sorrento, contro un club ormai consolidato e onnipresente nel campionato di Serie D.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Coppa Italia Serie D, derby tra Nardò e Casarano al primo turno

LeccePrima è in caricamento