rotate-mobile
Giovedì, 19 Maggio 2022
Calcio

Esame salvezza per il Casarano, Matino ospite del Cerignola

Spazio al trentaduesimo turno del girone H di Serie D con il Nardò che aprirà le porte del "Giovanni Paolo II" al Bitonto

LECCE – Spazio nella giornata di domani, domenica, al trentaduesimo turno del girone H di Serie D che vedrà protagoniste a partire dalle ore 15 Casarano e Nardò tra le mura amiche rispettivamente contro Rotonda e Bitonto. Big match anche per la Virtus Matino che alle 16 se la vedrà contro la capolista Cerignola.

Casarano all’esame Rotonda

Dopo due sconfitte di fila il Casarano di mister Alessandro Monticciollo è chiamato a un altro grande impegno in ottica salvezza. Dopo aver lasciato punti importanti negli scontri diretti a Brindisi e Nardò, nella giornata di domani i rossazzurri apriranno le porte del “Capozza” al Rotonda, nel tentativo di riscattare la sconfitta casalinga arrivata in settimana nel derby. Di fronte una compagine, il Rotonda, che lotta per conservare la categoria e si ritrova in griglia play out grazie ai 30 punti conquistati fin qui – otto di penalizzazione.  I lucani dopo un ottimo inizio di campionato nell’ultimo periodo hanno lasciato a desiderare, e dopo il successo sul Bisceglie di domenica scorsa in settimana hanno subito un duro poker dalla Team Altamura. All’andata in Lucania fu 0-0, domani un risultato simile non servirebbe a nessuno con i rossazzurri che, fermi a 36 punti e con un piede fuori dai play out, vogliono allontanarsi dalla zona calda.

Il Nardò ospita il Bitonto

Per i neretini è il momento di inserire la quarta e dare la sterzata al campionato per centrare la tanto desiderata salvezza in anticipo rispetto alle dirette concorrenti. Il primo segnale da parte del team di De Candia è arrivato in settimana con la vittoria nel derby contro il Casarano per 1-2, con i tre punti agguantati che hanno permesso di salutare il penultimo posto. Con 31 punti e in diciassettesima piazza a pari merito con la Mariglianese, i salentini domani al “Giovanni Paolo II” ospiteranno il Bitonto, terza della classe che nonostante l’arrivo in panchina di Alessandro Potenza continua a non vincere e perde terreno sulle prime due. Se il Nardò ha ritrovato il successo solo quarant’otto ore fa, i neroverdi non trionfano dal lontano 16 febbraio – 0-1 sul San Giorgio in trasferta – e con 56 punti si ritrovano, ormai, a cinque lunghezze dal Francavilla e ben tredici dal Cerignola.

Matino, servirà un’impresa al “Monterisi”

All’andata non ci fu partita, troppo Cerignola per la favola del campionato Virtus Matino. Ora le carte in tavola sono cambiate, e seppur il Cerignola sia reduce da un filotto di 29 risultati utili, di cui per ultime tre vittorie consecutive, il Matino ha dimostrato di non prestare il fianco a nessuno e poter ancora ambire alla salvezza. L’arcigno team di Giuseppe Branà dopo qualche uscita infelice si è rimboccato le maniche, centrando due vittorie, due pareggi e subendo una sola sconfitta nelle ultime cinque uscite stagionali. Un cammino che vede i biancazzurri rimanere saldi in ultima piazza ma con 24 punti, soli sette in meno rispetto alla griglia play out e con altrettante giornate al termine del campionato. Ambire a una vittoria sarà troppo azzardato, ma sognare non costa nulla e a Matino negli ultimi anni hanno spesso assaporato questo gradevole gusto.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Esame salvezza per il Casarano, Matino ospite del Cerignola

LeccePrima è in caricamento