rotate-mobile
Mercoledì, 22 Maggio 2024
Ha scelto il numero 23

Faticanti: “A Roma lascio un pezzo di cuore, ma credo in questo progetto”

Il centrocampista ha 19 anni ed è un riferimento delle rappresentative nazionali giovanili. Quando ha capito che per lui non ci sarebbe stato spazio nella rosa di Mourinho, ha accolto subito la proposta del Lecce

LECCE – Tra tutte le acquisizioni fatte in questa sessione estiva di calciomercato, quella di Giacomo Faticanti ha un’importanza speciale per il direttore dell’area tecnica, Pantaleo Corvino.

Il calciatore, che ha da poco compiuto 19 anni e che è punto di riferimento delle Nazionali giovanili – Under 19 e 20 –, è stato prelevato dalla Roma a titolo definitivo, firmando un contratto quinquennale: “Siamo all’ennesimo calciatore e qualcuno lo dobbiamo ancora presentare. Oggi devo fare una premessa: quando si parla di un giovane, non sai cosa può riservare il futuro. È vero che non abbiamo la sfera di cristallo, ma ci sforziamo di orientare le nostre scelte al futuro. Mi viene spontaneo dire che sto presentando uno dei prospetti con le maggiori potenzialità del calcio italiano. Tra l’altro sottolineo che quando ci sono le condizioni sappiamo muoverci anche con i talenti del nostro Paese”.

Corvino ha quindi citato due ragioni che hanno contribuito al buon esito dell’operazione: “L’appeal che abbiamo ritrovato e che magari negli ultimi 15 anni si era un poco smarrito, e i rapporti personali che abbiamo con la Roma”.

Il calciatore, dimostrando una certa disinvoltura nonostante la giovane età, ha risposto poi alle domande dei cronisti: “Lascio un pezzo di cuore e di vita, da romano e romanista è stato un onore vestire quella maglia. Ho capito che non rientravo nel gruppo della prima squadra e cercavo qualcosa di stabile nel calcio dei grandi. Appena il direttore si è fatto avanti, con il Lecce, ho voluto cogliere quest’occasione, perché credo in un progetto solido che guarda al futuro. Il club per me ha mostrato subito un forte interessamento e ha fatto un notevole investimento”.

Faticanti ha raccontato di aver chiesto il conforto di Vincenzo Vergine, originario di San Donaci e da due anni responsabile del settore giovanile della Roma: “L’ho sentito e mi ha detto che non avrei potuti scegliere una soluzione migliore. Lui mi ha parlato benissimo anche della città”. Il centrocampista ha scelto il numero 23, anche se avrebbe preferito il 16 se fosse stato disponibile, e ha indicato in Daniele De Rossi il suo modello di calciatore.

Primavera: quattro operazioni in entrata

Nella giornata odierna sono state concluse quattro operazioni in entrata per la Primavera: sono stati tesserati Breki Baxter, centrocampista centrale islandese del 2005 (a titolo definitivo dall’UMF Selfoss); Mateso Lukoki, esterno offensivo francese del 2004 (a titolo definitivo dal Nantes); Adrian Nicolas Helm, attaccante svedese del 2005 (a titolo definitivo dal Trollhattan) e Aderinsola Abdul Lateef Adewale, esterno difensivo sinistro irlandese del 2005 (tesserato, nell’ultima stagione, con il Bohemian Fc).

Da segnalare anche le convocazioni di Borbei, Burnete, Vulturar e Pascalau con l'Under 21 della Romania, impegnata il 12 settembre in casa dell'Albania nelle qualificazioni ai prossimi Europei di categoria. Anche l'irlandese McJannet ha ricevuto la chiamata per le gare Irlanda-Turchia dell'8 settembre e Irlanda-San Marino del 12.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Faticanti: “A Roma lascio un pezzo di cuore, ma credo in questo progetto”

LeccePrima è in caricamento