rotate-mobile
Martedì, 17 Maggio 2022
Calcio

Si ferma il Città di Gallipoli, inarrestabile il Galatina

Vittoria nei rispettivi derby per Capo di Leuca e Novoli, non vanno oltre il pari Taurisano, Veglie e Leverano

LECCE – Risultati sorprendenti nel weekend di promozione, con i finali dell’ottavo turno del girone B pugliese che hanno cambiato le gerarchie in graduatoria. Successi nei rispettivi derby per Galatina, Capo di Leuca e Novoli, non vanno oltre il pari Veglie, Taurisano e Leverano.

Galatina inarrestabile, il Novoli ferma il Gallipoli

Sembrava aver ritrovato la giusta via l’Atletico Tricase con il successo contro il Veglie di domenica scorsa, ma nel derby tra le mura amiche con il Galatina sono gli ospiti a imporsi per 3 a 2 al termine di una gara ricca d’emozioni. A portarsi in vantaggio sono proprio i bianconeri, al 12’ con Georgetti. A inizio ripresa Rizzo segna il pari per i padroni di casa, ma la gara si accende dopo la mezz’ora. Al 31’ passa di nuovo in vantaggio il Galatina con Mingiano su calcio piazzato, ma al 34’ Bonaventura per il Tricase ristabilisce l'equilibrio. Al 43’ altro calcio da fermo, deviazione di Rizzo decisiva e sfera che termina nella porta del Tricase. Si fermano dunque nuovamente i rossoblù che restano in sesta posizione con 11 punti. Il Galatina, invece, con il quinto risultato utile consecutivo sale a 9 punti.

Al Città di Gallipoli allenato da Carrozza il recupero in settimana contro il Veglie e il dispendio di molte energie costa caro. Contro il Novoli, in trasferta, sono i rossoblù ad imporsi per 2-1, con i giallorossi che al 14’ passano in vantaggio con una ripartenza capitalizzata da Iurato. Al 28’ Palazzo per il Novoli si procura un rigore trasformato da Poleti. Nella ripresa decisivo un altro penalty per i padroni di casa, questa volta realizzato nel migliore dei modi da Scarcella. Il Novoli avrebbe potuto anche vincere con un margine maggiore, ma provvidenziali sono state le parate del portiere Passaseo. Il Novoli ora fa sul serio, e, con il terzo risultato utile di fila insidia le pretendenti ai play-off con 11 punti all’attivo. Primo stop in campionato per il Città di Gallipoli che resta comunque in vetta forte dei suoi 21 punti.

Vince ancora il Capo di Leuca, il Taurisano sciupa l’occasione di approdare in vetta

Il Capo di Leuca, alla sua prima storica partecipazione in Promozione si ritrova a 9 punti dopo 8 gare. Decisivi i tre successi nelle ultime quattro gare, con la sconfitta di Taurisano che non ha comunque condizionato la compagine gialloblù. Importante in ottica salvezza il 2-1 inflitto al Brilla Campi. Contro i giallorossi le reti nel primo tempo di Florio su punizione e di Crisafulli sugli sviluppi d’angolo dopo. Ad accorciare per il Brilla Campi nella ripresa è Carlà che approfitta della sfera persa dal portiere e insacca il 2-1. Il Capo di Leuca esce dunque dalla griglia play-out e balza in nona posizione con altrettanti punti, mentre il Brilla Campi rimane fermo in penultima piazza con soli 3 punti fin qui raccolti.

Poteva essere la domenica del grande sorpasso, ma il Toro non ne approfitta e sbatte contro il Melendugno in un derby pieno zeppo d’emozioni, terminato con il punteggio di 2-2. Una sfida fin dall’inizio in salita per i padroni di casa con il vantaggio ospite su penalty al 25’. A pareggiare i conti al 40’ è Alessandri. Copione analogo nella ripresa con il gol di Calogiorgio al 27’ che porta in vantaggio il Melendugno, ma il sogno del primo successo in stagione per i biancorossi è smorzato dal rigore nei minuti di recupero in favore dei granata realizzato da De Giorgi. Un pari che serve al Melendugno per proseguire sulla retta via ma che sa di rammarico; per un fortunato Taurisano svanisce il sogno di balzare al primo posto ai danni del Gallipoli.

Pareggi anche per Leverano e Veglie

Nel big match della domenica tra Leverano e Talsano nessuna delle due formazioni prevale sull’altra, con un pareggio a reti bianche che risulta poco utile per entrambe le squadre. Terzo pareggio consecutivo per i salentini che non riescono ad approfittare dei passi falsi delle prime della classe, restando così il quarto posto con 13 punti.

Rimane in griglia play-out con 9 punti all’attivo il Veglie dopo un rocambolesco 3-3 in territorio tarantino contro il Parmhaclub Spartan. I biancazzurri non si aggiudicano uno scontro chiave in ottica salvezza e conquistano un solo punto ad una settimana dalla sconfitta nel derby contro il Tricase. Gara accesa nella prima frazione, con i tarantini in vantaggio al 3’ con Ciriello. Rimonta, solo momentanea, per il Veglie con le reti di Ferrara e Lillo rispettivamente al 18’ e 27’. A chiudere in parità il primo tempo è la seconda marcatura di giornata per Ciriello, al 34’. Nella ripresa confermato il pareggio nel giro di centoventi secondi, con Cappellini che prima illude il Veglie con il gol del 2-3 al 37’, ma al 39’ lascia di stucco i salentini il gol di Crudele per i padroni di casa, marcatura che vale il 3-3 finale.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Si ferma il Città di Gallipoli, inarrestabile il Galatina

LeccePrima è in caricamento