rotate-mobile
Martedì, 9 Agosto 2022
Calcio

Il Matino subisce la rimonta dal Brindisi: ultimo boccone amaro della stagione

Emozionante 4 a 3 in favore degli adriatici a Ugento, il Matino saluta la Serie D

MATINO – Ultima passerella in Serie D negativa per la Virtus Matino di mister Branà che, contro un Brindisi già salvo ma desideroso di punti, perde per 4 a 3 al termine di una sfida ricca di emozioni. Dopo il primo tempo concluso in vantaggio dai salentini, gli adriatici la ribaltano nella ripresa: decisive le reti di Palmisano, Morra e Calò per il Matino, in rete per gli ospiti Lopez, Morleo, Silvestro e Galdean. Con la partita di ieri al “Comunale” di Ugento termina l’avventura in Serie D del Matino che ripartirà dall’Eccellenza fra qualche mese.

Primo pericolo creato dagli adriatici all'11' con Lopez lanciato a rete e ipnotizzato da Caputo. Al 20’ Morra, trovato in area, si fa chiudere lo specchio dell’estremo brindisino Cavalli, poi al 23’ il Matino passa in vantaggio: Palmisano si inserisce in area e trova il gol dell’1 a 0. Ma la gioia dura poco, sull’azione seguente la sfera rimane in area e Morleo ribadisce in rete, trovando il pari. Al 28’ la ribalta il Brindisi, con Lopez che arriva in area palla al piede e supera Caputo. Non si scoraggia la formazione di casa, che al 34’ trova il 2 a 2 grazie a Morra: cross da sinistra, Morra controlla e calcia bene sul secondo palo. Prima della fine dei 45’ la Virtus si porta in avanti, con Calò che dopo una grande giocata al limite trova un eurogol: è 3 a 2 alla fine del primo tempo.

Nella ripresa meglio il Brindisi, al 12’ Colaci non impensierisce Caputo, poi Lopez va vicino al gol di testa. Al 17’ Silvestro servito da Lopez insacca in rete il gol che vale il 3 a 3, poi al 32’ il Brindisi la ribalta per la seconda volta nel match: tiro di Galdean da fuori deviato che sorprende l’incolpevole Caputo, definitivo 3 a 4 in favore degli ospiti.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Il Matino subisce la rimonta dal Brindisi: ultimo boccone amaro della stagione

LeccePrima è in caricamento