rotate-mobile
Sabato, 22 Giugno 2024
Calcio

Il Nardò fa sua la finale dei playoff: piegata la Cavese ai supplementari (2-1)

Al termine di una match senza esclusione di colpi i granata l'hanno spuntata ai supplementari terminando al meglio una stagione del tutto positiva. Ora la squadra guidata da Nicola Ragno è ben posizionata per un possibile ripescaggio in Serie C

Il Nardò compie l'impresa. Tra le mura dello stadio Lamberti i neretini hanno battuto la Cavese per 2-1 nella finale dei playoff del girone H: ottenuta così una buona posizione in vista di un eventuale ripescaggio per la Serie C. La sfida, intensa e combattuta, è stata decisa ai supplementari con il gol di Russo al 114'. Per il tecnico Nicola Ragno si è trattata della seconda vittoria nella postseason, dopo quella dello scorso anno ottenuta alla guida del Francavilla in Sinni.

Il primo tempo è stato abbastanza frizzante, con gli ospiti molto aggressivi e pronti a premere sempre sull'acceleratore: Ferreira è andato vicinissimo al gol impegnando il portiere Colombo ad un difficile intervento (pallone deviato sulla traversa); la replica dei padroni di casa è arrivata grazie a Foggia, che in situazione di contropiede ha costretto Viola ad un doppio salvataggio. Successivamente il Nardò si è reso ancora pericoloso con un'iniziativa di Dambros.

Nella ripresa gli uomini guidati da Nicola Ragno hanno creato un paio di ripartenze importanti, senza però trovare lo spunto decisivo negli ultimi metri. La formazione guidata da Emanuele Troise ha puntato dunque sul possesso palla cercando di tenere i ritmi bassi: ghiotta l'occasione confezionata da Foggia, che ha provato un tiro in stile calcio a cinque finito però alto sulla traversa; poco dopo Rossi ha lasciato partire un tiro respinto in qualche modo da Viola. Al 69' la svolta: Ferreira è entrato in area di rigore avversaria venendo atterratto, dunque l'arbitro ha assegnato n calcio di rigore trasformato da Dambros. La Cavese di conseguenza si è schierata con un iperoffensivo 3-4-3, tuttavia i granata sono stati abili a tenere le linee strette e a concedere pochissimi spazi. Almeno fino all'84', quando i padroni di casa hanno approfittato di una disattenzione difensiva per colpire: il pallone è stato recapitato sui piedi di Foggia che, senza esitare, ha insaccato di precisione alle spalle di Viola. Negli ultimi minuti non è accaduto nulla di rilevante e dunque la partita si è trascinata ai supplementari.

Fin dai primissimi minuti dell'extratime il Nardò ha mantenuto quell'intensità mostrata in precedenza. Mengoli, sugli sviluppi di una carambola in area, ha scagliato un tiro fuori da buona posizione, stesso risultato per la conclusione di Banegas sul capovolgimento di fronte. Al 101' Tumminelli ha sfiorato il palo di testa, a Viola battuto. Il Nardò non si è tirato indietro, anzi, al 103', è tornato di nuovo in vantaggio sugli sviluppi di un calcio d'angolo dove Russo ha battuto con una zuccata un incolpevole Colombo. Finale concitato e thrilling, ma il Nardò è stato compatto e attento festeggiando così un successo importantissimo.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Il Nardò fa sua la finale dei playoff: piegata la Cavese ai supplementari (2-1)

LeccePrima è in caricamento