rotate-mobile
Domenica, 16 Gennaio 2022
Calcio

Il Nardò vince 2-1 in rimonta sulla Mariglianese

Terzo risultato utile per i granata, gol vittoria di Caputo su punizione e Mancarella nel quarto d'ora finale del match

NARDÒ – La cura De Candia fa bene al Nardò che nella giornata di ieri, domenica, in casa contro la Mariglianese trionfa in rimonta. Tre punti molto pesanti per i granata che danno seguito alla striscia di due risultati utili e, soprattutto, tornano al successo dopo il pari contro il Cerignola di due domeniche fa. Nonostante lo svantaggio immediato, la formazione neretina si è imposta grazie a due reti di rara fattura e con questa vittoria raggiunge la doppia cifra nella casella del punteggio, balzando in quindicesima posizione, la prima valida per la griglia play-out.

A partire meglio è la formazione ospite, con un calcio d’angolo al 7’ battuto sul secondo palo e su cui si avventa Esposito che trova il gol dello 0-1. La reazione del Nardò è affidata ad un timido colpo di testa di Cristaldi, ed alla grande girata al volo di Mengoli su cui Maione, portiere avversario, si oppone con un vero e proprio miracolo. Altra buona occasione con Cancelli, che, servito al limite dell’area si accentra e calcia: palla che sorvola la traversa. L’ultima emozione arriva sul fronte ospite, con Esposito che in questa occasione di testa non impensierisce l’estremo granata.

Il bomber tra le file ospiti ad inizio ripresa colpisce addirittura la traversa, andando ad un passo dal raddoppio: cross al centro, Faiello calcia al volo ed il 9 la devia quanto basta per scheggiare il palo. Il Nardò risale la china e, conscio dei pericoli corsi, reagisce. Alcune fievoli occasioni sono il preludio al pari, che arriva con una punizione da fuori area: Caputo, tornato al Nardò nell’ultimo giorno di mercato, rispolvera la specialità della casa e con una parabola stupenda sigla l’1-1. Il raddoppio è nell’area, e così Mancarella al 40’ dal vertice destro dell’area con un tiro-cross beffa il portiere avversario e vede la sfera insaccarsi sul palo lontano.

“Ci credevo nella rimonta quest’oggi, come credevo nel pari a Cerignola una settimana fa”, dichiara Massimo Manca, allenatore in seconda del Nardò nel post gara. “Abbiamo dimostrato il nostro carattere, seppur i nostri avversari trovando il gol nei primi minuti di gara ci hanno messo in serie difficoltà. Oltretutto ci hanno chiuso bene le linee di passaggio, mettendoci in serie difficoltà in fase offensiva. Avremmo potuto fare qualcosa in più nel primo tempo – conclude Manca -, siamo riusciti a fare quanto sperato nella ripresa e siamo stati bravi a ribaltarla. Non era facile anche a livello mentale, dobbiamo continuare così”.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Il Nardò vince 2-1 in rimonta sulla Mariglianese

LeccePrima è in caricamento