rotate-mobile
Domenica, 22 Maggio 2022
Calcio

Un Lecce concentrato e paziente ritrova la vittoria: per Coda gol numero 100 in B

Sul finale del primo tempo l'attaccante sblocca il risultato. Nella ripresa il Frosinone ci prova fino alla fine, ma i giallorossi respingono bene i tentativi degli avversari fallendo anche alcune opportunità per il raddoppio

LECCE -Dopo quattro pareggi di fila torna alla vittoria il Lecce di Baroni che si è imposto 1 a 0 contro il Frosinone con un gol di Coda, alla centesima marcatura della sua carriera in serie B.

La squadra ospite si è battuta con grande determinazione fino all'ultimo dei cinque minuti di recupero concessi anche se di Bleve non si ricordano parate. I giallorossi nel primo tempo hanno saputo attendere, senza mai esporsi ai rischi, il varco giusto per passare in vantaggio e nella ripresa, pur lasciando l'iniziativa agli avversari, hanno mancato almeno per due volte il secondo gol.

Primo tempo

Baroni assegna a Blin il compito di limitare le capacità tecniche di Boloca e a Hjulmand affida il duello con Ricci, mentre nel ruolo di terzino schiera Gallo e Calabresi con Tuia al fianco di Lucioni.

Grosso, che deve fare i conti con qualche assenza di peso, organizza i suoi all’insegna della compattezza e della prudenza. L’inizio gara è tutto del Lecce anche se, col passare dei minuti, il Frosinone regola i suoi equilibri. Al minuto 15’ accelerazione dei padroni di casa: Blin ruba palla a Boloca e appoggia per Coda che coglie il taglio di Di Mariano alle spalle di Gatti. L’esterno offensivo tira verso la porta ma trova l’opposizione di Minelli e, sul secondo tentativo, anticipando anche Strefezza, non centra lo specchio della porta.

La gara, combattuta tra molti duelli individuali, non riserva grandi sorprese fino al 37’ quando, su cross di Gallo, Strefezza di testa alza oltre la traversa. Al 40’ il vantaggio dei giallorossi: rilancio di Bleve, stacco di testa di Gargiulo sulla trequarti per Blin che apre per Di Mariano il cui cross viene capitalizzato da Coda con un’incornata diretta al secondo palo.

Incassato il gol il Frosinone prova subito a reagire e nel recupero della prima frazione ha un’ottima possibilità per fare male al Lecce: improvvisa apertura di Ricci per Zerbin che, approfittando di una copertura non perfetta di Calabresi, guadagna il fondo e mette al centro per il compagno, intanto giunto al limite dell’area di rigore. La conclusione di Ricci, per fortuna dei salentini, è completamente sballata.

Secondo tempo

Il Frosinone rientra dagli spogliatoi con Oyono al posto di Barisic e riesce ad avanzare il baricentro della propria manovra, con il Lecce piuttosto attendista. La squadra ospite però non trova mai varchi e dunque Grosso dopo un quarto d’ora manda in campo Tribuzzi, Cicerelli e Novakovich per Canotto, Zerbin e Lulic. Subito dopo Baroni inserisce Faragò per Blin e Bjorkengren per Gargiulo.

Gli ospiti provano a fare la partita, i padroni di casa cercano di rendersi insidiosi con le ripartenze. Al 63’ Coda, servito da Strefezza, tenta la conclusione a rete deludendo le aspettative di Di Mariano e di Bjorkengren che, uno a sinistra, l’altro a destra, attendevano l’assist dal compagno. Dalla possibilità del raddoppio al rischio del pareggio: Faragò in fase di ribaltamento dell'azione sbaglia un appoggio e Novakovich, eludendo una scivolata di Tuia, parte verso la porta di Bleve, con Lucioni bravo a tamponare. L’attaccante statunitense riesce comunque a costruirsi un tiro ma la sfera rimbalza sull’opposizione di Hjulmand.

L’ultima sostituzione per il Frosinone vede entrare Maestrelli per Kalaj, al minuto 69. Al minuto 74 ghiotta opportunità per il Lecce: Di Mariano lanciato da Coda in profondità aggira Minelli e, da posizione decentrata, tira verso la porta, ma Oyono respinge quasi sulla linea. La sfera resta ai giallorossi: Strefezza serve un invitante assist all’accorrente Coda che calcia a colpo sicuro ma Oyono ancora una volta è provvidenziale.

Calabresi al 76’ deve uscire per crampi dopo un generoso recupero su Cicerelli, lasciando il terreno di gioco tra applausi scroscianti del pubblico: al suo posto dentro Gendrey. A una manciata di minuti dal 90’ Baroni richiama Coda e Di Mariano dando spazio ad Asencio e Listkowski. Nel recupero di 5 minuti il Lecce gestisce bene gli ultimi volenterosi assalti del Frosinone con Gatti nelle vesti di attaccante aggiunto e al triplice fischio di Guida la vittoria dei salentini è certamente meritata (qui le pagelle dei giallorossi).

In attesa della partita tra Como e Monza, il Lecce si porta a quota 59 punti, a una sola lunghezza dalla capolista Cremonese frenata dal pari con la Reggina, superando il Pisa sconfitto per 5 a 1 dal Benevento. I campani, con una gara da recuperare (col Cosenza), rilanciano le proprie ambizioni.

Il Lecce vince davanti ai suoi tifosi (foto Chilla)

Il tabellino di Lecce-Frosinone  1 a 0

LECCE (4-3-3): Bleve; Calabresi (76’ Gendrey), Lucioni (cap.), Tuia, Gallo; Blin (62’ Faragò), Hjulmand, Gargiulo (62’ Bjorkengren); Strefezza, Coda (87’ Asencio), Di Mariano (87’ Listkowski). A disposizione: Plizzari, Ragusa, Helgason, Barreca, Majer, Dermaku, Rodriguez. Allenatore: Baroni

FROSINONE (4-3-3): Minelli, Kalaj (69’ Maestrelli), Gatti, Barisic (46’ Oyono), Cotali; Boloca, Ricci, Lulic (60’ Novakovich); Canotto (59’ Tribuzzi), Ciano (cap.), Zerbin (60’ Cicerelli). A disposizione: Marcianò, Palmisani, Rhoden, Haoudi, Bozic, Manzari. Allenatore: Grosso

Marcatori: 40’ Coda

Ammoniti: 19’ Barisic, 24’ Ricci, 30’ Gatti, 54’ Calabresi, 57’ Blin, 71’ Ciano e Cotali, 89’ Galo, 90+4 Asencio

Arbitro: Guida di Torre Annunziata; assistenti: Miele di Torino e Yoshikawa di Roma 1

Quarto ufficiale: Cascone di Nocera Inferiore

Var: Minelli di Varese; assistente Var: Colarossi di Roma 2

Spettatori: 9.327

La 32esima giornata

Cosenza-Parma 1 a 3, Cittadella-Ternana 1 a 2, Ascoli-Pordenone 1 a 0 , Alessandria-Spal 2 a 2, Cremonese-Reggina 1 a 1, Lecce-Frosinone 1 a 0, Benevento-Pisa 5 a 1. Domenica: Crotone-Perugia; Brescia-Vicenza; Como-Monza

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Un Lecce concentrato e paziente ritrova la vittoria: per Coda gol numero 100 in B

LeccePrima è in caricamento