rotate-mobile
Giovedì, 23 Maggio 2024
Si gioca domani alle 12,30 all’Unipol Domus

Lecce prepara lo sbarco in Sardegna. “Un Cagliari british, sfida intensa e agonismo”

Per il tecnico giallorosso Gotti nella sfida contro i rossoblu di Ranieri sarà determinante essere decisivi negli episodi più di ogni altro ragionamento tattico. “Per la matematica non siamo ancora salvi”. Ramadani torna tra i convocati e dovrebbe giocare dall’inizio

LECCE – Il Lecce pronto a sbarcare sull’isola sarda con la consapevolezza che la sfida con il Cagliari, a questo punto della stagione, è un crocevia determinante per entrambe le compagini per mettere in cassaforte la volata decisiva per la permanenza nella massima serie.

Il cuore oltre l’ostacolo, e soprattutto oltre ogni forma di ragionamento tattico. Il mister giallorosso, Luca Gotti, studia le mosse per mettere in difficoltà i rossoblu, disposti in campo con sapienza e rigorosità, stile british, dal “maestro” Claudio Ranieri. E nella immediata vigilia della gara, che si giocherà domani alle 12,30 all’Unipol Domus, il tecnico dei salentini predica raziocinio, pur apprezzando e incamerando i complimenti autentici mossi dal tecnico cagliaritano.

“Mi dite che Ranieri ha detto che il Lecce è salvo” l’inciso di mister Gotti, “ma dire la squadra è forse o quasi salva, o è probabilmente salva per me non ha molto senso. La realtà è che non siamo ancora salvi fino a quando la matematica non ci dirà qualcosa di diverso. Questo è il mio modo di vedere le cose. Conoscendo il credo calcistico di Ranieri ritengo che il Lecce che abbiamo avuto l'opportunità e il piacere di vedere nelle ultime partite sia una squadra che a lui può piacere molto”.

Una gara importante, quanto delicata, quella contro il Cagliari perché come ha ricordato Gotti ci sono in gioco “il tema dello scontro diretto, il tema delle giornate che diminuiscono e quindi il nodo dei punti fondamentali e decisivi da conquistare per raggiungere l’obiettivo della salvezza”.

Una partita per certi versi anche anomala nella preparazione quella contro il Cagliari secondo quanto palesato da Gotti in conferenza stampa: “Non c’è la preparazione che si fa in tante altre gare di campionato o come le ultime che abbiamo affrontato” ha spiegato il tecnico, “si giocherà molto sull'aspetto agonistico, sui singoli episodi o sugli aspetti disciplinari che so che ci saranno, e sull'intensità. Conteranno molto gli aspetti emotivi. Ranieri sa perfettamente come contrastarci” ha aggiunto ancora Gotti, “stiamo parlando di un maestro che per me è un punto di riferimento dal punto di vista professionale. La partita di domani secondo me non è una partita tattica, è una partita che dipenderà molto dall'atteggiamento perché il Cagliari è una squadra, per così dire, un po' britannica”.

L’impostazione in campo per il Lecce non dovrebbe mutare molto rispetto soprattutto a quella vista, in versione trasferta, contro il Sassuolo. Con in più il rientro, ormai pienamente recuperato, di Ramadani ad orchestrare il centrocampo giallorosso.

“Dopo i problemi che lo hanno tenuto lontano per una decina di giorni, da quando è tornato ad allenarsi sembra come se per lui non fosse successo nulla” ha detto Gotti, “è una sua qualità speculare quella di Ramadani, oltre alla generosità, di farsi trovare sempre fisicamente e mentalmente pronto”.

Il tecnico si è anche soffermato sulle prestazioni notevoli di Oudin, prezioso anche in fase di copertura, e Blin che confermano la bontà di scelte che il tecnico valuta anche sulla base delle relazioni e della compatibilità e sintonia dei giocatori che si trovano a scendere in campo, al di là delle singole qualità. Per il resto confermata la coppia d’attacco con Piccoli e Krstovic, il quarto di centrocampo (con Oudin, Blin e Ramadani), sarà Dorgu nella sua posizione avanzata disegnata dal nuovo tecnico.   

Anche il quadrante difensivo composto da Gendrey, Baschirotto, Pongracic e Gallo è confermato davanti a Falcone. La gara tra Cagliari e Lecce sarà arbitrata da Matteo Marcenaro di Genova.

LeccePrima è anche su Whatsapp. Seguici sul nostro canale

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Lecce prepara lo sbarco in Sardegna. “Un Cagliari british, sfida intensa e agonismo”

LeccePrima è in caricamento