Giovedì, 28 Ottobre 2021
Calcio

Majer in dubbio, Tuia c'è. Confermato il "sorpasso" di Calabresi su Gendrey

Martedì turno infrasettimanale: Lecce di scena in casa del Crotone che viene da un ottimo pari in rimonta a Brescia. Lo sloveno ha una infiammazione tendinea, Strefezza è disponibile dopo lo stop precauzionale di sabato

LECCE - I dubbi di Marco Baroni, alla vigilia del turno infrasettimanale che vedrà impegnato il Lecce a Crotone, riguardano essenzialmente Majer e Strefezza: lo sloveno ha una infiammazione tendinea all'inserzione dell'inguine - questo dicono gli ultimi accertamenti - con la quale inevitabilmente deve per adesso convivere, mentre l'ex della Spal è stato tenuto precauzionalmente a riposo nella gara contro l'Alessandria, perché un esame strumentale fatto nella stessa mattinata di sabato aveva messo in evidenza un lieve edema muscolare. Buone notizie per Tuia: il difensore centrale, uscito anzitempo malconcio dal terreno di gioco, ha assorbito la botta al ginocchio e si è allenato regolarmente.

A centrocampo le alternative non mancano: Helgason, Bjorkengren e Blin offrono all'allenatore del Lecce varie combinazioni possibili sulla linea mediana dove Hjulmand e Gargiulo dovrebbero essere schierati titolari. Il danese proprio nella mattinata di oggi è stato istruito dal tecnico fiorentino su come eludere la marcatura asfissiante che subisce soprattutto quando i giallorossi giocano in casa contro formazioni che badano prima a non prenderle: Baroni ha riconosciuto la difficoltà del numero 42 di "uscire dalla prima pressione" e, quindi, di inserirsi nella costruzione della manovra quando la palla lo ha scavalcato.

Anche per la difesa, all'occorrenza. le frecce per l'arco di Baroni ci sono: Meccariello e Bjarnason in attesa di Dermaku. Per quanto riguarda i terzini Calabresi partirà dal primo minuto a condizione che abbia recuperato dopo il match di sabato al quale è arrivato di rincorsa, cercando di bruciare le tappe di un certo ritardo di condizione rispetto ai compagni. L'allenatore ha detto di aver molto apprezzato la prestazione dell'ex del Bologna, soprattutto dal punto di vista temperamentale, ma ha anche aggiunto che a fine partita il difensore accusava dei crampi. In ogni caso il sorpasso sul francese Gendrey sembra oramai essere maturo.

Per quanto riguarda il reparto d'attacco l'idea principale resta quello della punta centrale supportata da due esterni, eventualmente con un altro giocatore offensivo ad agire attorno al terminale d'attacco. In pratica, l'alternativa al 4-3-3 può essere il 4-2-3-1 anche perché Rodriguez, ha spiegato Baroni, quando gioca fronte alla porta, con spazi a disposizione, può dare il meglio di sè.

La partita di domani - calcio di inizio alle 20.30 - è stata affidata al direzione di gara di Daniele Paterna di Teramo, al Var ci sarà Valerio Marini della sezione di Roma. In classifica i calabresi hanno tre punti in virtù di altrettanti pareggi, ma l'ultimo, per 2 a 2 a Brescia in rimonta ha dato molta fiducia agli uomini di Modesto. Queste le altre gare: nella serata di oggi Frosinone-Brescia; domani: Benevento-Cittadella; Alessandria-Ascoli; Pisa-Monza; Cosenza-Como; Spal-Vicenza; Pordenone-Reggina; mercoledì: Ternana-Parma e Cremonese-Perugia.

Primavera: serio infortunio per Ciucci e Macrì

Dall'infermeria della Primavera è arrivata una duplice brutta notizia: in occasione della partita vinta sabato a Verona il difensore centrale e capitano, Mattia Ciucci, ha riportato la lesione del legamento crociato anteriore del ginocchio destro, mentre il centrocampista Cristian Macrì ha subito la lesione del menisco esterno del ginocchio destro.

Per i ragazzi della squadra di mister Grieco è anche tempo di nuove convocazioni: dal 4 al 14 ottobre sono in programma, infatti, impegni delle rappresentative nazionali giovanili. Pascalau, Burnete e Vulturar sono stati chiamati dall'Under 18 della Romania per le gare contro Portogallo, Spagna e Turchia. Il portiere Borbei, aggregato alla prima squadra, risponderà alla convocazione dell'Under 19 rumena che deve affrontare i pari età di Cipro per due volte. Salooma è stato chiamato dall'Under 19 della Finlandia per i match con Polonia, Ucraina e Malta mentre Mommo, infortunato, non potrà aggregarsi all'Under 21 finlandese.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Majer in dubbio, Tuia c'è. Confermato il "sorpasso" di Calabresi su Gendrey

LeccePrima è in caricamento