rotate-mobile
Calcio

Meduri su punizione decide il derby tra Nardò e Casarano: rossazzurri in festa

Serie D girone H: successo molto importante per il Casarano nel derby salentino contro il Nardò, decisiva la rete su punizione di Meduri nelle battute iniziali del match

NARDÒ – Un Casarano corsaro in trasferta fa sua l’intera posta in palio nel derby tutto salentino del “Giovanni Paolo II” contro il Nardò. I padroni di casa nel primo tempo prestano il fianco ai rassazzurri, ad ogni modo mai realmente pericolosi dopo il gol su punizione di Meduri nelle battute iniziali. I granata si risvegliano solo nella ripresa, ma ciò non basta per pareggiare.

Il primo tempo vede il Casarano sbloccare le marcature al 9’: l’ex Foggia Meduri si incarica della punizione dai 25 metri conquistata poco prima e con una soluzione balistica eccelsa insacca il gol dello 0-1 alle spalle di Centonze. Un Nardò passivo nella prima frazione permette al Casarano di avere ampi spazi, ma i rossazzurri trovano comunque delle evidenti difficoltà nel costruire azioni che si concludano nell’area di rigore granata. Infatti gli unici squilli arrivano prima dai piedi di Atteo e poi da quelli di Meduri: entrambi da fuori area tentano di trovare il raddoppio senza tanta fortuna.

Nella ripresa il Nardò alza la china, non concede nulla al Casarano e costruisce molto senza però concretizzare. Mengoli con una conclusione da fuori area che termina di un paio di metri sopra la traversa trova la prima vera occasione neretina della gara, poi Porcaro su calcio piazzato svetta più di tutti e colpisce di testa, ma la traiettoria centrale non impensierisce Iannì. Poco dopo, sempre dai piedi di Van Ransbeeck, parte una palla indirizzata all’altezza del secondo palo per Puntoriere: la punta colpisce di testa ruotando quanto basta il busto, ma la palla termina incredibilmente sul fondo.

Troppo poco Nardò per un Casarano capace di portare a casa il massimo da una gara per gran lunga della durata priva di emozioni. Per i neretini mancato riscatto: si tratta della seconda sconfitta consecutiva dopo quella di Nola di una settimana fa. A risollevarsi nell’importante derby è invece stato il Casarano che, dopo la sconfitta per 0-1 casalinga contro il Bisceglie, ha trovato un successo importante in una sfida tutt’altro che facile e per la quale non godeva del favore del pronostico.

A parlare per il Casarano al termine della gara è stato il tecnico Matias Calabuig, che ha così commentato l’importante successo ottenuto: “La squadra – spiega – ha lavorato molto bene, avevamo preparato la gara in questo modo. Conoscevamo il Nardò perché lo avevamo affrontato pochi giorni fa in Coppa, eravamo consapevoli che fosse una squadra forte e compatta. Abbiamo chiesto ai ragazzi di disputare questa gara, dopo il gol abbiamo tenuto bene il campo. A tratti abbiamo provato a giocare il nostro calcio, ma le condizioni del terreno di gioco non erano delle migliori. Dispiace che fosse così pesante, purtroppo più di un ragazzo è uscito anzitempo perché non aveva le forze per continuare. Con molto sacrificio siamo riusciti a portare a casa questa importante vittoria. La gara di mercoledì con il Cerignola sarà difficile come ogni sfida di questo girone. Dobbiamo – conclude Calabuig - prepararla al meglio, perché vogliamo continuare a fare bella figura, in quanto anche domenica scorsa la prestazione non è mancata”.

Anche il tecnico del Nardò, Salvatore Ciullo, è intervenuto a fine gara in sala stampa. Questo è il suo commento al match: “Abbiamo cercato di fare la partita e di portare a casa il massimo, ma nel momento in cui abbiamo osato di più siamo stati puniti con il gol su calcio piazzato. Nel primo tempo avremmo potuto sfruttare al meglio due o tre occasioni con Morleo sulla sinistra, ma non siamo stati bravi a riempire l’area di rigore per farci trovare pronti. Nel secondo tempo c’è stata la reazione e loro si sono difesi bene. Anche oggi non siamo riusciti a sfruttare al meglio le poche occasioni avute e di conseguenza diventa difficile in queste condizioni trovare un pareggio. Non posso ritenermi deluso della prestazione dei ragazzi. Avremmo potuto pareggiare quest’oggi, certamente la sconfitta è ingiusta. Dopo il gol la squadra si è innervosita, e nel secondo tempo è salita in cattedra anche la stanchezza”.

Nardò e Casarano torneranno in campo con il turno infrasettimanale che mercoledì pomeriggio le vedrà impegnate rispettivamente contro Gravina e Cerignola.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Meduri su punizione decide il derby tra Nardò e Casarano: rossazzurri in festa

LeccePrima è in caricamento