rotate-mobile
Lunedì, 27 Giugno 2022
Calcio

Nardò e Casarano, ultimi 90 minuti decisivi per la salvezza

Domenica di scena il turno conclusivo del girone H di Serie D: ultima passerella per la Virtus Matino di Branà

LECCE – Spazio all’ultimo turno della regular season del girone H di Serie D nella giornata di domani, domenica, con Casarano e Nardò che si giocheranno la salvezza nel corso degli ultimi 90 minuti. Ultima gara di Serie D per la Virtus Matino che ospita tra le mura amiche il Brindisi già salvo.

Casarano, obbligatori i tre punti

Dopo la compromettente sconfitta di Nocera Inferiore per 4 a 1, il team di Alessandro Monticciolo è obbligato a vincere contro la Team Altamura per centrare la salvezza senza passare dagli spareggi retrocessione. Con due punti di vantaggio sul Nardò, il sodalizio salentino potrebbe sperare anche in una serie di risultati favorevoli, sebbene ciò possa non bastare. Ospiterà tra le mura amiche del “Giuseppe Capozza” il club altamurano che ha centrato la permanenza in Serie D grazie al successo di sette gironi fa ai danni del Bisceglie (3-0). All’andata finì 1 a 1, in questo caso le carte in tavola cambiano, con l’impianto di Casarano che dovrebbe vantare una folta presenza di tifo rossazzurro, pronto a sostenere i propri beniamini in occasione dell’ultima giornata del campionato 2021/22.

Nardò, una vittoria potrebbe non bastare

Anche i neretini saranno protagonisti in casa, ospitando al “Giovanni Paolo II” un Molfetta che dopo una serie di risultati altalenanti, ha centrato la salvezza con largo anticipo e non ha più margine per raggiungere la griglia play off. Pertanto il Nardò del tecnico Pasquale De Candia dovrà approfittare di questo fattore per vincere a tutti i costi, seppur i due punti che lo distanziano dal Casarano sono una spina nel fianco e non rassicurano il sodalizio granata in caso di successo. Centrare la salvezza sarebbe un vero e proprio miracolo, in caso contrario il Nardò tornerebbe dopo diversi anni a giocarsi gli spareggi per non retrocedere in Eccellenza. All’andata fu netto pokerissimo (5-0) del Molfetta, con il primo di una serie di risultati negativi inanellati dai neretini nel corso del nuovo anno.

Matino, ultima passerella con il Brindisi

La Virtus Matino di Giuseppe Branà sfiderà nella giornata di domani, domenica, il Brindisi, in occasione dell’ultima gara dell’attuale stagione di Serie D. La prima della gestione Costantino, con una parabola negativa a metà stagione, e un’impennata di risultati positivi arrivata troppo tardi per poter sperare nella salvezza. Diversi sono stati gli errori commessi nel corso di questi mesi, i quali potranno essere presi d’insegnamento per il futuro, con il Matino già protagonista fra qualche mese in Eccellenza per tentare di tornare nella serie regina del calcio dilettantistico. All’andata un successo di misura degli adriatici fece finire male il girone d’andata ai salentini, ma entrambe le compagini latitavano in fondo alla classifica: a pochi mesi di distanza, il Brindisi ha centrato la salvezza con un girone di ritorno perfetto, mentre il Matino ha salutato in anticipo la categoria.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Nardò e Casarano, ultimi 90 minuti decisivi per la salvezza

LeccePrima è in caricamento