rotate-mobile
Calcio

Il Nardò trionfa nel derby, la Virtus Matino ci crede ancora

Al "Capozza" altra sconfitta del Casarano per 1-2, mentre il team di Branà in rimonta si impone sul Bisceglie

LECCE – Settimana decisiva per il girone H di Serie D: mercoledì si sono disputate le sfide Casarano-Nardò e Bisceglie-Virtus Matino. Entrambe le gare erano importanti in ottica salvezza: la posta in palio è andata ai neretini e al team del tecnico Branà che hanno così dato ossigeno alla propria classifica.

Nel recupero del turno 22 di campionato, al “Capozza” uno spento Casarano ha trovato la terza sconfitta di fila contro il Nardò che si è imposto per 2 a 1. Questi tre punti permettono alla squadra allenata da De Candia di uscire dalla zona retrocessione e agganciare la Mariglianese a 31 punti in griglia play out. Se all’andata la squadra guidata da Calabuig vincendo si era stabilita nella zona alta della graduatoria facendo sognare i propri sostenitori, la gara di questa settimana lascia il Casarano con 36 punti, con un margine non rassicurante sulla zona play out. Decisive le reti di Puntoriere e Mariano per i granata, in gol per i rossazzurri Dellino nel finale di gara, ma tanti i rimorsi per il gruppo di Monticciolo fermato due volte dal palo.

Analogo risultato è maturato al “Ventura” tra Bisceglie e Matino, con i padroni di casa che dopo essere passati in vantaggio con Urquiza, hanno subito la rimonta marcata Calò-Inguscio. La gara, valevole per il recupero del turno 28 del girone H di Serie D, ha visto i padroni di casa subissati dai fischi dei propri tifosi a causa dell’ennesimo risultato infelice. Il Matino rimane comunque in ultima piazza ma continua a sperare con i 24 punti ottenuti fin qui, di recuperare sulla zona play out, distante sette lunghezze.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Il Nardò trionfa nel derby, la Virtus Matino ci crede ancora

LeccePrima è in caricamento