rotate-mobile
Calcio

Pari "inutile" nel derby tra Nardò e Matino: sfida che termina 0-0

Al "Giovanni Paolo II" le due formazioni si affrontano senza timori reverenziali, ma nessuna delle due ha la meglio nonostante le tante occasioni per parte

NARDÒ – Finisce a reti bianche il derby del “Giovanni Paolo II” tra Nardò e Matino, nonostante tante occasioni per parte. Una sfida fondamentale per entrambe le formazioni che necessitavano dei tre punti per staccarsi rispettivamente dal penultimo e ultimo posto, ma che restano nelle medesime posizioni con 28 (Nardò) e 21 punti (Matino). Nardò che si ferma sul palo di Mengoli, poi espulso nella ripresa, e che trova il terzo pareggio consecutivo. Matino che trova il secondo pari di fila dopo il successo sul Gravina.

Primo acuto degli ospiti, con D’Andria che affonda sulla corsia mancina, cross in mezzo per Malonga che sul secondo palo schiaccia di testa senza incidere sul risultato. La replica del Nardò non tarda e Mengoli dopo esser arrivato fortunosamente in area calcia, sfera deviata da Patronelli e miracolo di Leuci in tuffo. Poco dopo occasione ancora in favore dei granata, Masetti su calcio piazzato colpisce di testa, sfera che termina di poco sopra il montante. Analogo copione poco più tardi su cross di Alfarano, l’accorrente Mancarella di testa spedisce alto. La grande occasione per i neretini arriva al termine di frazione, con  Mengoli che in dribbling supera una serie di avversari e a tu per tu con Leuci colpisce il palo.

A inizio ripresa suona la carica per il Nardò De Giorgi con un tiro dai trenta metri, sfera che termina di poco al lato. Sul fronte opposto tiro di Malonga da posizione defilata, mira imprecisa. Poco dopo su calcio di punizione Morra si libera della marcatura e calcia sul primo palo, palla fuori di un nonnulla. Risponde Trinchera pochi secondi dopo con un tiro da fuori che viene deviato, sfera sul fondo. Continui botta e risposta tra le due formazioni, con Malonga che ci prova dal limite ma il tiro termina fuori, poi Caputo su una corta respinta della difesa ospite tira al volo e impegna Leuci in un gran intervento.

La partita si complica per i padroni di casa quando Mengoli, alla mezz’ora, viene espulso per doppia ammonizione. Ed è a questo punto che il Matino crea l’occasione più ghiotta della gara, con Stauciuc che affonda sulla sinistra e crossa al centro, D’Andria tutto solo sul secondo palo calcia con il piattone, Masetti sulla linea di porta si immola sulla traiettoria e gli nega il gol. Ultima occasione per i biancazzurri con un tiro di Fina dal limite che si spegne di poco alto sul montante.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Pari "inutile" nel derby tra Nardò e Matino: sfida che termina 0-0

LeccePrima è in caricamento