rotate-mobile
1 a 0 per i padroni di casa

Lecce ancora in rodaggio, Mihala punisce: al Tardini vince il Parma

I ducali s’impongono per 1 a 0 nell’ennesima amichevole del Lecce nel precampionato: qualche buono spunto per i giallorossi e qualche indicazione positiva, ma alla fine sorride la squadra di Pecchia

PARMA – Qualche buono spunto, tanta volontà e trame di gioco da affinare, ma alla fine sorridono gli avversari: il Lecce di mister Marco Baroni esce sconfitto dal “Tardini” nella sfida di lusso con il Parma di Fabio Pecchia, ma il risultato non deve trarre in inganno e soprattutto non va letto oltre quello che è, ovvero calcio d’estate.

Nei gialloblu di Pecchia fanno il loro esordio gli ultimi arrivati Chichizola, Romagnoli ed Estevez, mentre, dall’altra parte, Baroni prova a proporre una formazione sperimentale, lanciando dal primo minuto i gioielli della Primavera, Gonzalez e Berisha, assieme ad alcuni degli acquisti della campagna di calciomercato in corso: dentro Baschirotto a destra, Askildsen con compiti di regia e Ceesay punta centrale.

I primi minuti sono di marca giallorossa con un buon pressing e un discreto controllo del campo, ma a rendersi pericoloso è il Parma con Mihala, che supera centralmente il duo Dermaku e Calabresi, provando a battere Falcone con un pallonetto: il portiere, arrivato dalla Sampdoria, non si fa sorprendere.

Al 34′ si fa vedere il Lecce: Listkowski corre sulla sinistra, supera l’avversario diretto e mette al centro, dove Chichizola anticipa Ceesay e riprende subito la posizione per opporsi ad Askildsen, pronto a colpire sul rimpallo. Al 36′ su lancio di Chichizola, Mihaila beffa ancora i due centrali del Lecce ma Falcone esce dall’area e rimedia di testa. Al 40’ il solito Mihaila rientra con il destro dal vertice alto dell’area, impegnando l’estremo difensore del Lecce che si tuffa e respinge a mano aperta. Primo tempo che si chiude con un Parma più intraprendente.

La ripresa si apre con lo stesso canovaccio e coi ducali che si portano subito in vantaggio: al 50’ Mihala attacca la profondità, imbeccato da Vazquez, e batte Falcone per l’1 a 0. Ospiti che provano a reagire e trova il possibile pari con Ceesay, pescato da Helgason: il fuorigioco del gambiano, però, rende nullo tutto. Al 62′ il gambiano trova un guizzo e pesca l’inserimento di Helgason sul centrosinistra: l’islandese stoppa bene ma Chichizola si oppone. All’88’ ci prova Rodriguez con un’azione insistita per cercare Blin nell’area avversaria: la difesa spazza.

Vince il Parma, ma per il Lecce il test si conferma utile per entrare subito nel clima delle partite che contano, visto che tra pochi giorni si farà sul serio con il primo turno di Coppa Italia, quando al Via del Mare arriverà il Cittadella.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Lecce ancora in rodaggio, Mihala punisce: al Tardini vince il Parma

LeccePrima è in caricamento