rotate-mobile
Mercoledì, 19 Gennaio 2022
Calcio

Poco concreto e distratto, il Nardò perde 2-0 contro il Bitonto

In gol di D'Anna e Petta sanciscono la seconda sconfitta consecutiva dell'era De Candia sulla panchina neretina

NARDÒ - Seconda sconfitta consecutiva per il Nardò che al "Degli Ulivi" perde 2-0 contro il Bitonto. Gara equilibrata, con i padroni di casa più concreti sotto porta al contrario dei neretini, capaci di rendersi pericolosi solamente negli ultimi scorci di gara. Per la formazione di De Candia un finale amaro che lascia ferma la classifica, 14 punti all'attivo e zona play out. Per i murgiani il successo vale il balzo in terza posizione con 27 punti a pari merito con il Cerignola.

Primo tempo che si apre nel migliore dei modi per i murgiani che al 7' con il primo affondo trovano il gol: Santoro recupera palla in area ai danni di De Giorgi e serve l'accorrente D'Anna che con il piattone sigla l'1-0. La gara prosegue senza grandi acuti fino alla metà dei primi 45': il nervosismo e una serie di cartellini gialli sventolati dal direttore di gara rubano la scena. La reazione del Nardò arriva al 27', con Mancarella che conclude improvvisamente da fuori, la sfera termina di poco alta sopra il montante. Al 29' ci prova anche Cancelli con una traiettoria a giro, l'estremo bitontino non si fa sorprendere. Momento favorevole per il Nardò che ci riprova anche con Van Ransbeek senza fortuna, poi il Bitonto si fa rivedere al 42': Santoro servito in area non si coordina nel migliore dei modi e getta al vento una clamorosa occasione per il raddoppio.

Ripresa che comincia senza grandi occasioni, poi al 14' arriva il raddoppio neroverde: sugli sviluppi di un calcio d'angolo Petta controlla e calcia, mettendo a segno il 2-0. Al 19' Bitonto vicinissimo al terzo gol di giornata, Taurino serve in corsa Lattanzio, il capitano apre il piattone ma calcia clamorosamente al lato. Diverse conclusioni da fuori sia per gli ospiti che per i padroni di casa non infiammano la seconda metà della ripresa, con i granata che costruiscono due grandi occasioni nel corso dell'extra time: prima Mariano costringe Lanoce ad opporsi con un intervento di rara fattura, poi Puntoriere a pochi passi dall'estremo neroverde spara alle stelle.

"Per me quest'oggi è stato un ritorno a casa, non posso negare l'emozione all'ingresso in sala stampa - ha commentato nel post gara De Candia, tecnico del Nardò ed ex del match -. Mi sarebbe piaciuto tornare a casa con un risultato positivo, vanno fatti i complimenti ai nostri avversari e da martedì ci prepariamo per la gara contro il Rotonda. Bisogna rimanere concentrati, è l'unico modo per tentare di risalire la china. Abbiamo l'obbligo di migliorare qualcosa a livello mentale, questa sconfitta ci lascia qualcosa in testa perché maturata dopo quella casalinga di sette giorni fa contro il Francavilla. Abbiamo avuto un buon approccio, ma non siamo riusciti a concretizzare nei momenti favorevoli. Ho a disposizione una squadra forte, i ragazzi devono convincersi delle loro qualità".

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Poco concreto e distratto, il Nardò perde 2-0 contro il Bitonto

LeccePrima è in caricamento