rotate-mobile
Calcio

Poco solido dietro e mai incisivo: il Casarano cade per 4-1 contro il Lavello

Sconfitta nel turno infrasettimanale per la compagine guidata da Matias Calabuig che lascia a desiderare nel reparto arretrato e ne prende quattro dalla seconda classifica

CASARANO – Arriva la prima deludente prestazione del Casarano dopo sei ottime gare: ieri, ospite del Lavello per il turno infrasettimanale, la compagine guidata da Calabuig ha lasciato a desiderare perdendo per 4-1. Nonostante il vantaggio nei primi scorci del match, i rossazzurri sono stati incapaci di tenere testa alla seconda forza del campionato, lasciando a desiderare sotto il punto di vista del gioco e in difesa.

Nel primo tempo a partire forte sono proprio gli ospiti che al 5’ vanno vicini al gol con una sassata al limite di Patronelli: l’estremo difensore ospite si oppone e si rifugia in angolo. Sugli sviluppi della battuta dalla bandierina Sanchez svetta più di tutti e porta avanti il Casarano. Il Lavello non ci sta, al 16’ Vitofrancesco non premia la ripartenza capitanata da Rodriguez calciando male dal limite dell’area. Al 20’ Herrera da fuori calcia, la sfera deviata termina di poco al lato. Minuto 23’, Brunetti riceve in area e si inventa una rovesciata di rara fattura: Iannì e attento e blocca. Al 26’ gran bella conclusione dell’ex Rodriguez che al volo lambisce il palo. Il gol del pari tanto desiderato e sperato dai lucani arriva al 36’ con un cross di Liurni che trova Militano sul secondo palo, l’esterno non sbaglia di testa. Sulle ali dell’entusiasmo prima del riposo, Burzio riceve in area da Liurni e con una botta di collo pieno completa la rimonta gialloverde.

Nella ripresa gli ospiti non reagiscono e il Lavello affonda il colpo chiudendo la pratica salentina. Al 60’ Burzio tutto solo in area viene atterrato, dagli 11 metri ci va l’ex Rodriguiez che insacca in rete il tris. Al 70’ arriva addirittura il poker, con Rodriguez che pennella in area per Burzio che, ancora una volta di prima intenzione, non lascia scampo a Iannì trovando la doppietta personale. All’83’ in girata ci riproverà la punta argentina senza fortuna.

Al termine della gara nessun tesserato rossazzurro ha rilasciato dichiarazioni in merito alla sconfitta, la terza stagionale, che tiene fermo il sodalizio salentino a quota 12 punti dopo le prime sette giornate. Per gli uomini di Calabuig la prossima gara è in programma domenica tra le mura amiche contro la capolista Bitonto.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Poco solido dietro e mai incisivo: il Casarano cade per 4-1 contro il Lavello

LeccePrima è in caricamento