rotate-mobile
Giovedì, 13 Giugno 2024
Una bella soddisfazione

Primavera al vertice del campionato. Il presidente: “Il nostro modo di fare calcio”

La squadra di Coppitelli prima con una giornata di anticipo: biglietto staccato per la semifinale play off. Il numero uno del club: “Capolavoro di Pantaleo Corvino”

LECCE – Con 64 punti in 33 gare, il maggior numero di partite vinte (19, come la Fiorentina), il minor numero di sconfitte (7, come il Torino e il Sassuolo) e la miglior differenza reti (25), la Primavera del Lecce ha conquistato matematicamente il primo posto con una giornata di anticipo. L’ultimo impegno dei salentini sarà in trasferta a Verona (sabato).

La collocazione al vertice della classifica, acquisita dopo l’1 a 1 di ieri contro l’Atalanta, consente ai ragazzi di mister Coppitelli di assistere, da spettatori, al primo turno dei play off dal quale usciranno, per le semifinali, le avversarie della prima e della seconda classficata nella stagione regolare.

“Guardo e riguardo la classifica e mi domando se è vero” ha scritto in un post il presidente del Lecce, Saverio Sticchi Damiani, che con i suoi soci e con il direttore dell’area tecnica ha tracciato già da qualche tempo la linea da seguire per la crescita e il consolidamento del club: “Un capolavoro di Pantaleo Corvino che – ha aggiunto - in tre anni di lavoro intenso ci ha portato lassù con le sue intuizioni. Una vera impresa di mister Coppitelli, ben supportato dal suo secondo, Chevanton, e da uno staff di tecnici, di fisioterapisti, di medici e di collaboratori ‘da prima squadra’. Grazie ad un gruppo di ragazzi ‘terribili’ e molto promettenti, provenienti da tutta Europa, ma con il cuore giallorosso”.

In conclusione il presidente ha voluto mandare un messaggio a tutto l’ambiente che, ora più che mai, è molto concentrato sulle sorti della squadra maggiore che si ritrova invischiata nella lotta per non retrocedere dopo aver eroso quasi tutto il vantaggio che aveva accumulato grazie a una prima metà di stagione vissuta oltre le proprie capacità. A due partite dalla fine del campionato il vantaggio è di tre punti e per la certezza matematica della salvezza oggi il Lecce ha bisogno di farne altri quattro (contro Monza fuori e Bologna in casa). Nelle scorse settimane, e fino all'ultimo match in casa contro lo Spezia, si è fatta largo la contestazione di una parte dei tifosi, soprattutto quelli della Curva Nord che imputano a Corvino di aver sostanzialmente fallito la gestione della sessione invernale di mercato.

 “Spero che questa impresa venga adeguatamente compresa, apprezzata e raccontata – ha chiosato Sticchi Damiani -. Questo è il nostro modo di fare calcio, per noi l’unico possibile, ma anche il più emozionante perché molto, ma molto più difficile”.

pantaleocorvino-4

Per Monza settore Ospiti esaurito

Nemmeno la scriteriata politica della Lega A di decidere, quasi all’ultimo momento, giorno e ora della penultima giornata di campionato, ha impedito ai tifosi del Lecce di acquistare in poche ore tutti i biglietti (2.197) disponibili per la partita di Monza. Questo ritardo, che ha avuto ripercussioni sul costo della trasferta (almeno per chi viaggia in aereo), non ha scoraggiato i tanti sostenitori che saranno sugli spalti a sostenere la squadra in un match che definire fondamentale è un eufemismo. Va anche detto che non mancheranno, comunque, tifosi del Lecce anche in altri settori dello stadio.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Primavera al vertice del campionato. Il presidente: “Il nostro modo di fare calcio”

LeccePrima è in caricamento