rotate-mobile
Assente da tre mesi

Pongracic si aggrega al gruppo: in sede l'ultima fase del recupero

Il difensore croato il 17 gennaio si è sottoposto a un intervento chirurgico alla caviglia destra. L'auspicio è che possa dare il suo contributo nel decisivo spezzone finale del campionato

LECCE – La notizia del rientro in sede di Marin Pongracic, dopo l’intervento chirurgico alla caviglia destra del 17 gennaio, i tifosi giallorossi l’attendevano da tempo. Il club di via Costadura ne ha dato comunicazione questa mattina. Il difensore centrale croato da domani sarà nuovamente aggregato al gruppo squadra e proseguirà nel lavoro specifico per ritornare abile e arruolabile quanto prima, in tempo utile per dare il suo contributo nel fatidico spezzone finale della stagione.

È invece già da ieri al lavoro con i compagni Kastriot Dermaku che quest’anno ha giocato solo per una mezzora, nella gara di Udine, prima di essere sostituito per infortunio. Intanto, la squadra prosegue agli ordini di mister Baroni nel programma di avvicinamento alla partita di domenica contro la Sampdoria. Questa mattina Hjulmand e compagni si sono allenati al campo dell’Acaya.

Prima della seduta, nella conferenza stampa al Via del Mare, Youssef Maleh ha risposto alle domande dei cronisti: “Abbiamo preparato la partita col Napoli come volevamo, è stato un peccato perché penso che meritassimo di più - ha commentato il calciatore -. Adesso abbiamo questo scontro diretto in casa, vogliamo vincerlo per conquistare la salvezza, ce lo meritiamo”.

Arrivato durante la finestra invernale del calciomercato, Maleh ha finora collezionato 11 apparizioni in giallorosso. Il Lecce lo ha prelevato con l’obbligo di riscatto in caso di permanenza in serie A, ma finora il suo rendimento non è stato ancora all’altezza delle aspettative: “Penso sia normale quando arrivi a gennaio da un modo di giocare totalmente diverso – ha spiegato il centrocampista -. Sto cercando di dare tutto in allenamento per arrivare pronto alla partita, sia fisicamente, sia mentalmente”.

Sulla fase negativa, fatta di sei sconfitte di fila, Maleh ha tagliato corto: “Abbiamo avuto una fase di sbandamento, ci può stare in una squadra giovane, ma adesso vogliamo vincere a tutti i costi. Non parlerei di errori difensivi, in qualche partita ci è girato storto l’episodio, con Sassuolo e Napoli abbiamo preso gol nel miglior momento”.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Pongracic si aggrega al gruppo: in sede l'ultima fase del recupero

LeccePrima è in caricamento