rotate-mobile
Domenica, 22 Maggio 2022
Mercoledì alle 18.30

Si scrive Cittadella, si legge pericolo. Il Lecce inquadra l'avversario

Nella conferenza stampa dalla vigilia Baroni ha ribadito il suo grande rispetto per la formazione veneta. Rientra Gargiulo, probabile l'impiego di Listkowski al posto dello squalificato Di Mariano

LECCE – Nemmeno il tempo di rifiatare che si torna in campo per i tre punti: domani alle 18.30 è in programma al Via del Mare la sfida tra Lecce e Cittadella.

I padroni di casa sono al momento in vetta con 46 punti, mentre i veneti occupano il decimo posto con 35 e nelle ultime cinque uscite hanno perso due volte, vincendone solo una. Arrivano nel Salento privi di elementi importanti come Branca, Danzi, Benedetti, Frare e Okwonkwo.

Nella storia calcistica più recente il Cittadella è stato la bestia nera del Lecce, ma la vittoria dei salentini nel match di andata ha rotto quella tradizione. Nulla però autorizza a ritenere la squadra di Gorini un avversario incline a essere liquidato. Lo sa bene il tecnico dei giallorossi, Marco Baroni: “Ho menzionato più volte il Cittadella nelle mie conferenze – ha dichiarato oggi ai cronisti - perché credo sia la squadra più pericolosa del torneo. Il club è tra i pochi che fanno investimenti mirati e che sono sempre protagonisti. Hanno una continuità di guida tecnica, con l’attuale allenatore che era un collaboratore stretto del precedente (Venturato, ndr), e un sistema di gioco collaudato”.

Baroni deve fare a meno dello squalificato Di Mariano oltre che degli indisponibili Dermaku e Faragò. Probabile che parta Listkowski come esterno offensivo di sinistra, mentre diversi sono i ballottaggi sul tavolo: tra Gallo e Barreca e tra Gendrey e Calabresi. A proposito di quest'ultimo ha dichiarato: "È stato sin dall'estate un acquisto importante, ha dato un contributo pazzesco alla crescita della squadra, anche dal punto di vista della professionalità”. L’allenatore toscano ha ribadito di preferire il concetto di alternanza a quello di turnover e del resto sa di avere un organico che gli consente opzioni e anche adattamenti se ce ne fosse bisogno, come pochi altri nella categoria: “C’è bisogno di tanta energia fisica e di mente lucida”.

Tuia, dopo l’ottima prestazione contro il Crotone dovrebbe di nuovo far coppia con capitan Lucioni mentre Simic si terrà pronto per subentrare nella ripresa. Ritorna, invece, dal primo minuto Gargiulo dopo il turno di stop imposto dal giudice sportivo, ma i quattro interni di centrocampo, ha garantito Baroni, daranno tutti il proprio apporto. Il direttore di gara designato è Camplone di Pescara, il Var Giua della sezione di Olbia.

La Lega di Serie B ha intanto reso noto il programma dalla decima alla dodicesima giornata: il 12 marzo alle 14 si gioca Lecce-Brescia; il 15 marzo Cosenza-Lecce alle 18.30; il 19 marzo Parma-Lecce alle 14.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Si scrive Cittadella, si legge pericolo. Il Lecce inquadra l'avversario

LeccePrima è in caricamento