Giovedì, 28 Ottobre 2021
Calcio

Serie D/H, il Matino ospita il Molfetta: derby tra Nardò e Casarano

Si apre quest'oggi il terzo turno del girone H di Serie D con l'anticipo Virtus Matino-Molfetta all'Heffort Sport Village, domani al "Giovanni Paolo II" grande derby tra Nardò e Casarano

LECCE – Tutto è pronto per l’inizio del terzo turno del campionato di Serie D, con il girone H che avrà inizio in giornata odierna. Ad aprire la terza giornata sarà la Polisportiva Virtus Matino che, in ottica turno infrasettimanale, ha richiesto e poi ottenuto l’anticipo della gara al sabato. Nella giornata di domani, invece, a rubare la scena sarà il derby salentino tra Nardò e Casarano.

La Virtus Matino scenderà dunque in campo quest’oggi, con le porte dell’Heffort Sport Village che si apriranno al Molfetta per la gara che avrà inizio alle ore 15. La sfida odierna vede protagonisti i padroni di casa già etichettati come la favola del torneo, in quanto dopo 28 anni dall’ultima apparizione nella massima serie dilettantistica hanno trovato ben quattro punti nei primi due impegni, pareggiando prima contro il San Giorgio e trionfando poi sul difficile campo del Sorrento (0-2).

Gli avversari, invece, erano la favola (non troppo) dello scorso anno, quando da neo-promossi grazie ad un ottimo lavoro di tutte le componenti del club sfiorarono i play-off e insidiarono le migliori formazioni del campionato. Lo stesso accade quest’anno, ma i maggiori investimenti in sede di mercato richiamano maggiori pretese, tant’è che i biancorossi hanno pareggiato sia contro il Lavello che contro il Cerignola per 1-1. Due avversarie tutt’altro che facili da affrontare e che da anni lottano per approdare tra i professionisti. Al contrario dei biancazzurri, i baresi, hanno però passato il turno in Coppa vincendo settimana scorsa per 1-0 contro il Lavello. Calcio d’inizio fissato per le ore 15, con la contesa che sarà diretta dall'arbitro Gianluca Catanzaro della sezione di Catanzaro.

A parlare in ottica dell’importante gara è stato il tecnico del Matino Giuseppe Branà che ha dichiarato: “La gara odierna sarà la prova del nove, in quanto le sfide fino ad oggi disputate ci hanno messo di fronte una squadra che di base lotta assieme a noi per la salvezza, ed una che punta a far bene. Oggi affrontiamo una formazione che come il Sorrento è una realtà concreta e consolidata in campionato, che ha fatto un gran cammino lo scorso anno. Sono consapevole che è presto per ammetterlo, ma immagino che dopo questa gara potremmo capire le nostre reali qualità e i nostri margini. Ad ogni modo parliamo di un avversario duro, che vanta ottime individualità all’interno di un modulo, il 3-5-2, che rende ed è ben applicato. Ha pareggiato contro il Cerignola, una delle squadre più forti del campionato, perciò sarà dura da affrontare. Noi – ha concluso Branà – partiamo come una matricola, e spero che ogni domenica gli avversari ci sottovalutino, può essere un punto di forza sul rettangolo verde. Ho sempre invitato i miei a rimanere con i piedi per terra e umili, perché dopo due giornate non possiamo trarre delle conclusioni”.

Ma la gara che senza dubbio terrà tutti sugli attenti sarà il derby salentino tra il Nardò ed il Casarano. Quest’anno il match è già andato in scena in Coppa Italia Serie D con i rossazzurri vincenti alla lotteria dei rigori dopo un pirotecnico 2-2 nei tempi regolamentari. Ma, a differenza di una settimana fa, il match non si disputerà sul neutro di Copertino, bensì al “Giovanni Paolo II” di Nardò, con il rifacimento del manto erboso finalmente portato a conclusione. In virtù di questa novità, la cornice di pubblico granata potrebbe esser maggiore, ma da meno non dovrebbe essere quella ospite, con i biglietti andati a ruba.  

La formazione di casa reduce dall’amara sconfitta contro il Nola per 2-1 avranno voglia di riscattare anche quanto accaduto in Coppa di fronte ai propri sostenitori. Gli ospiti, anch’essi con la voglia di far meglio dopo la sconfitta di misura in casa contro il Bisceglie (0-1), vorranno tornare al successo dopo l’esordio con i tre punti contro il Gravina in territorio murgiano. La gara avrà inizio alle ore 15 e sarà diretta dall'aribitro Costantino Cardella della sezione di Torre del Greco).

Nel corso della settimana sui canali ufficiali del Casarano Calcio ha parlato l’attaccante dei rossazzurri Emmanuele Tedesco, il quale ha dichiarato: “Con il mio amico Dambros siamo entrati a gara in corso contro il Nardò in Coppa Italia, ed entrambi abbiamo lasciato il segno. Ovviamente spero di potermi ripetere anche domenica. Siamo partiti – continua l’ex Altamura – vincendo prima contro il Gravina, e abbiamo dato seguito a quanto di bene fatto nel primo impegno passando il turno di Coppa. Sono molto rammaricato per la sconfitta di domenica contro il Bisceglie, avremmo certamente potuto ottenere qualcosa in più, ma sono certo che ci rifaremo domenica nel derby a Nardò. Il mio – conclude Tedesco - sogno sarebbe quello di arrivare in massima categoria, e perché no a partire dal Casarano come rampa di lancio riportando i rossazzurri tra i professionisti”.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Serie D/H, il Matino ospita il Molfetta: derby tra Nardò e Casarano

LeccePrima è in caricamento