Giovedì, 28 Ottobre 2021
Calcio

Sospiro di sollievo Nardò: un autogol nel finale regala l'1-1 contro il Bisceglie

Dopo tre sconfitte consecutive il Nardò torna a fare punti, lo fa in casa contro il Bisceglie pareggiando per 1-1 al termine di una gara dominata e sfortunata

NARDÒ – Il Nardò torna a fare punti tra le mura amiche nonostante un periodo costellato di critiche e diversi fischi nel corso del match. Lo fa contro il Bisceglie nel corso del quinto turno del campionato di Serie D girone H e tra le mura amiche pareggiando nel finale per 1-1. Un pari immeritato per quanto visto, con il Bisceglie che al “Giovanni Paolo II”, come già fatto tempo fa a Casarano, si rinchiude nella propria metà di campo e tenta di sorprendere in ripartenza. Un dettame tattico che funziona alla perfezione grazie anche ai miracoli di Martorel, estremo difensore ospite, senza dubbio migliore in campo. A salvare il Nardò dalla quarta gara senza vittoria è un autogol di Lorusso nei minuti di recupero.

Parte forte il Nardò, con Cristaldi che annovera il primo acuto: riceve all’altezza del vertice destro dell’area e calcia sul primo palo, ottima la risposta del portiere avversario. Non demordono i granata che dopo qualche minuto si propongono in avanti: De Giorgi da posizione defilata è poco fortunato, poi la palla si innalza e la rovesciata di Mariano vede la sfera terminare sul fondo. Cristaldi è ancora protagonista poco più tardi, quando su un cross e su una sbavatura della difesa ospite apre il piattone e calcia senza trovare lo specchio della porta dalla breve distanza.

La grande chance arriva però sugli sviluppi d’angolo, con Mileto che tutto solo sul secondo palo colpisce a botta sicura di testa, ma a dirgli di no è nuovamente Martorel che mettendoci la manona compie un vero e proprio miracolo. Il Nardò sciupa e fa i conti con la sfortuna, il Bisceglie ne approfitta in ripartenza ed è così che al 27’ su contropiede Leonetti viene servito e in tuffo sigla il gol dello 0-1. La reazione è affidata ai piedi di De Giorgi che tutto solo in area tenta la rete a giro ma, anche questa volta, è Martorel a dire di no con una prodezza. Poco dopo anche un tiro di Mariano improvviso ed in girata si abbatte sul portiere nerazzurrostellato.

Come nei primi 45’ anche nella ripresa il primo acuto è affidato a Cristaldi che riceve da Masetti e tenta la girata: conclusione smorzata e facile presa per Martorel. Il Bisceglie reagisce e, su una palla sporcata da Porcaro, Farinola calcia al volo: la sfera termina di poco sopra la traversa. Masetti su calcio di punizione dai 25 metri va molto vicino al grande gol, poi Puntoriere sugli sviluppi d’angolo a due passi dalla porta difesa da Martorel spara incredibilmente alto, sbagliando una rete già fatta. Lo stesso potrebbe farsi poco dopo su schema da punizione, ma la conclusione a botta sicura viene intercettata dall’estremo difensore avversario. Dopo tanta sfortuna il gol del pari Nardò giunge al 92’, con un corner battuto sul primo palo da Mengoli: la sfera viene deviata da Lorusso e si insacca in rete. All’ultimo istante Puntoriere dal limite fa partire un fendente che termina di un soffio al lato.

A commentare la sfida al termine dei 90’ il tecnico ospite Ruffini, il quale ha dichiarato: “C’è amarezza per come è arrivato il pareggio, ma credo che il risultato finale sia più che giusto. Il Nardò ha premuto molto nonostante arrivasse da tre sconfitte, ha gettato il cuore oltre l’ostacolo ed ha riacciuffato una gara che noi avevamo sbloccato e poi amministrato. Abbiamo cercato di colpire in contropiede, ma va anche detto che il nostro portiere ha fatto dei buoni interventi. Per noi è un buon pareggio, maturato oltretutto contro una squadra che seppur arrivasse da un momento difficile è stata costruita per giocarsi i play-off. Quella – conclude Ruffini - di oggi era la terza gara in una settimana, giocata anche su un campo pesante, quindi non posso che essere soddisfatto della prestazione”.

Il pari di oggi da la possibilità al Nardò di smuovere nuovamente la classifica, con i 4 punti all’attivo che li vedono relegati in quindicesima posizione.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Sospiro di sollievo Nardò: un autogol nel finale regala l'1-1 contro il Bisceglie

LeccePrima è in caricamento