rotate-mobile
Venerdì, 27 Maggio 2022
Calcio

Torna in campo la Serie D: Matino e Nardò di scena in trasferta

Riprende il campionato di Serie D dopo un mese: rinviata causa covid Altamura-Casarano, Matino e Nardò rispettivamente contro Brindisi e Molfetta

LECCE – Torna a prendersi la scena il campionato di Serie D a un mese di distanza dall’ultimo atto che ha preceduto la sosta natalizia e il blocco causa covid indetto dalla Lega Nazionale Dilettanti.

Nonostante alcuni tentennamenti a inizio settimana, gli organismi dirigenti hanno confermato che domani riprenderanno ufficialmente le attività agonistiche, al netto di alcune gare rinviate causa covid, tra cui Altamura-Casarano. Scenderanno in campo Matino e Nardò, entrambe in trasferta e rispettivamente contro Brindisi e Molfetta.

Test fondamentale per il Matino di Toma e i nuovi arrivati

Con un gruppo squadra quasi del tutto nuovo, la Virtus Matino del tecnico Antonio Toma è pronta a cambiare rotta a centrare l’insperata salvezza. In occasione dell’ultimo turno del girone d’andata sarà ospite al “Fanuzzi” del Brindisi, altra formazione relegata al fondo della classifica con soli nove punti. Il “nuovo” Matino dovrà dunque ripartire da dove è cominciata la stagione agonistica, lo scorso 13 settembre, quando il Brindisi vinse in rimonta per 2-1 nel primo turno di Coppa Italia.

Gli organici delle due squadre, da allora, sono stati rivoluzionati, dunque le premesse sono altre. Il Matino dopo la cessione di Meneses – proprio al Brindisi – si è aggiudicato Dominique Malonga, esperto attaccante che conta oltre cento presenze tra Serie A, B e C e oltre cinquanta tra seconda divisione inglese e spagnola con le maglie di Torino, Foggia, Cesena, Vicenza, Pro Vercelli, Elche e Hibernian. Ciliegina sulla torta di una campagna acquisti effettuata dal diesse Volume che ha portato a Matino anche Jardel jr., Malonga potrebbe essere il calciatore simbolo di una seconda parte di campionato felice per i biancazzurri, i quali avevano chiuso il 2021 con un ottimo pari per 1-1 contro il Rotonda. I ragazzi allenati da Toma dovranno vedersela con un avversario che, prima della sosta natalizia, aveva dimostrato di essere in netta ripresa pareggiando con la Mariglianese, ma in settimana ha perso per 4-0 nel recupero contro la capolista Cerignola.  

Nardò a Molfetta per tentare il sorpasso

Con l’obiettivo di centrare la salvezza e di allontanarsi momentaneamente dalla zona rossa distante sole tre lunghezze, il Nardò rientra in campo a un mese di distanza dal prestigioso successo contro il Fasano dell’ex Ciro Danucci. La formazione granata sarà ospite della diretta concorrente Molfetta, anch’essa con un inizio di stagione tutt’altro che esaltante e che aveva risollevato la china proprio nelle ultime battute del 2021. I neretini con 22 punti mirano a migliorare, giornata dopo giornata, con l’intento di arrivare al ridosso del play off nel corso del girone di ritorno, i biancorossi con 24 punti ambiscono anch’essi alle zone privilegiate e arrivano al match dopo il prestigioso successo di Caserta per 4 a 2. Il tecnico Bartoli, con una freccia in più nel proprio arco, Giuseppe Genchi, aprirà le porte del “Poli” a un Nardò che ha voglia di riscattare l’inizio di stagione tutt’altro che felice.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Torna in campo la Serie D: Matino e Nardò di scena in trasferta

LeccePrima è in caricamento