rotate-mobile
Mercoledì, 25 Maggio 2022
Calcio

Tris di Capo di Leuca e Tricase, il Melendugno non si ferma più

Nel corso del ventunesimo turno del campionato di Promozione girone B, Novoli e Taurisano perdono quota. Male Galatina e Leverano

LECCE – Risultati a sorpresa e cambio di graduatoria nel campionato di Promozione, con il ventunesimo turno che è andato in scena nella giornata di domenica. Tris di Capo di Leuca, Tricase e Città di Gallipoli, sconfitte amare per Leverano e  Taurisano che perdono quota. Ancora un pari per il Veglie.

Successi chiave per Tricase e Capo di Leuca

Serviva un altro successo per confermarsi nella griglia play off e il Tricase ha colto l’opportunità contro il Galatina fanalino di coda. I rossoblù domenica si sono imposti per 0-3 in trasferta contro i bianconeri, i quali nonostante l’arrivo di Margiotta e Lima non sono riusciti a far cambiare l’inerzia della stagione. Dopo il gol di Manisi nel primo tempo, nella ripresa ancora una volta l’ex Gallipoli e Palumbo definiscono il tris finale, che ha permesso agli ospiti di assicurarsi l’intera posta in palio salendo a quota 34 punti in terza piazza a pari merito con il Taurisano. Galatina che rimane ultimo a 15 punti, con i play out che ora distano quattro lunghezze.

Dopo una serie di sconfitte il Capo di Leuca si sblocca e si assicura la sfida contro la diretta concorrente Brilla Campi, trionfando per 1-3 in trasferta. Al gol in apertura di gara di Malerba per i giallorossi, rispondono Monteduro, con una doppietta, e Ferraro per i gialloblù. Una rimonta che permette al Capo di Leuca di allontanarsi dall’ultimo posto salendo a quota 19 punti, mentre il Brilla Campi rimane al momento fuori dalle sabbie mobili grazie a 21 punti conquistati fin qui.

Altro successo del Città di Gallipoli, il Melendugno non si ferma più

Il Città di Gallipoli non è sazio, e nonostante il successo del campionato con sei giornate di anticipo si impone sul Novoli che ha l’arduo compito di difendere il secondo posto. La gara del “Bianco” si è decisa nel secondo tempo, dopo una prima frazione di totale equilibrio: al vantaggio ospite di Poleti, rispondono una doppietta di Sansò e Doukoure che stabiliscono il 3-1 finale in favore dei giallorossi. Quest’ultimi salgono dunque a 60 punti, mentre il Novoli rimane in seconda piazza con 36 punti.

Quarto risultato utile per il Melendugno che dopo il cambio tecnico e la nuova rosa costruita dal direttore Conte non desidera fermarsi più, nel tentativo di conservare la categoria. Un obiettivo che grazie agli ultimi risultati sembra alla portata, di cui per ultimo il successo per 2-1 sul Taurisano tra le mura amiche. A passare avanti in apertura di gara sono i tori con Preite, salvo poi prestare il fianco alla rimonta biancorossa con Creti e Magnolo, decisivo con le loro reti nel corso dell’ultimo quarto d’ora di gara. Ora il Melendugno siede in nona piazza con 24 punti, mentre il Taurisano rimane in terza piazza ma si fa agganciare dal Tricase.

Pari per il Veglie, Leverano in caduta libera

Secondo pari nelle ultime tre gare per il Veglie che tra le mura amiche non è andato oltre lo 0-0 contro lo Spartan di Ginosa. Un’altra gara equilibrata dei biancazzurri che ormai non vincono da cinque gare, con gli ultimi risultati che li hanno visti piazzarsi in terz’ultima piazza con 20 punti. Una posizione non di certo deficitaria vista la corta classifica che vede vicine tutte le dirette concorrenti, ma che dovrà essere migliorata per tentare di scongiurare i play out.

Seconda sfida senza successo per il Leverano che dopo il pari interno contro il Melendugno è caduto per 2-0 contro il Talsano. Una trasferta ostica, con la sfida in salita fin da subito date le reti nei primi 13’ di Mignogna prima e Scarci poi. A causa di questo risultato i bianconeri salutano momentaneamente la griglia play off e siedono in sesta piazza con 33 punti, scavalcati proprio dai tarantini che a quota 34 si trovano a pari merito di Taurisano e Tricase.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Tris di Capo di Leuca e Tricase, il Melendugno non si ferma più

LeccePrima è in caricamento