rotate-mobile
C'è la firma

Più spinta per la fascia sinistra del Lecce: ufficiale l’arrivo di Frabotta

Il terzino, di proprietà della Juventus, arriva con la formula del prestito con diritto di riscatto e controriscatto: nel Salento per rilanciarsi dopo un’annata condizionata dagli infortuni

LECCE – Gianluca Frabotta è ufficialmente un giocatore del Lecce: la notizia era già nota da qualche giorno, anche se mancava appunto il crisma dell’annuncio formale sull’operazione conclusa. Bene, questa mattina è arrivato anche questo tassello con le foto di rito e la comunicazione direttamente sul sito della società giallorosso.

Frabotta, 22 anni, rappresenta il prototipo del giocatore di fascia moderno, con grande corsa e buona spinta: la sua carriera è partita nella primavera del Bologna dove ha collezionato tra under 17 e squadra giovanile quasi cento partite con tre gol e un assist; brevi esperienze nelle categorie minori con Pordenone e Renate, prima dell’approdo nell’under 23 della Juventus, dove disputa 26 gare con un gol e un assist. E con Sarri, sulla panchina della prima squadra, fa il suo esordio in serie A, nell’ultima partita di campionato 2019-20, quando la Juve perde 1-3 a Torino contro la Roma di Fonseca: in quell’occasione partecipa alla festa scudetto ed entra nella rosa che si è aggiudicata il trofeo, vincendo di fatto la sua prima competizione.

La stagione che lo consacra al grande calcio è quella successiva, quando sulla panchina arriva l’ex centrocampista, campione del mondo, Andrea Pirlo: il nuovo mister, un po’ a sorpresa, lancia Frabotta dall’under 23 in prima squadra, collocandolo sulla zona sinistra in diverse occasioni al posto di un Alex Sandro in fase involutiva.

È un anno a due facce per il calciatore: molto buona la prima parte del suo campionato, ma paga dazio in maniera un po’ eccessiva dopo la sfida contro l’Inter e le critiche fin troppo ingenerose, successive al big match di San Siro, dove soffre inevitabilmente le incursioni di Hakimi. Da allora il suo spazio in squadra diventa più ristretto con soli 72’ in campo e qualche problema fisico come la pubalgia che non lo aiutano.

In quella stagione, però, vince una Supercoppa italiana e una coppa Italia. In tutto con i bianconeri ha disputato 18 gare (15 in campionato, 1 in coppa Italia e una in Champions League) per un totale di 857’.  

Nella stagione 2021-22, la Juventus lo cede in prestito al Verona, ma prima un problema al polpaccio e poi uno agli adduttori lo mettono subito fuori causa, compromettendo la stagione che si chiude con appena due presenze all’attivo e 18’ giocati. Lecce può essere la piazza giusta per riscattarsi, ritrovando continuità di gioco e quella brillantezza che aveva mostrato nella prima parte della stagione 2020-21.

Stamattina, oltre all’annuncio ufficiale e alle foto di rito, si sono svolte le visite mediche per il calciatore, che dovrà probabilmente contendersi un posto da titolare con Antonino Gallo. La cifra per l’operazione di prestito con riscatto dovrebbe aggirarsi attorno ai due milioni di euro. Mercoledì 29 giugno, alle 12:30, presso la sala stampa “Sergio Vantaggiato” allo Stadio Via del Mare, si terrà la conferenza stampa di presentazione del terzino, alla presenza del direttore generale dell’Area tecnica Pantaleo Corvino e il direttore sportivo Stefano Trinchera.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Più spinta per la fascia sinistra del Lecce: ufficiale l’arrivo di Frabotta

LeccePrima è in caricamento