rotate-mobile
Mercoledì, 17 Aprile 2024
Calcio

L'Ugento non demorde, promozione Gallipoli un'utopia?

Il 2021 delle cinque di Eccellenza, con il Maglie che è la sorpresa: mancato riscatto per l'Otranto, caduta libera dell'Atletico Racale

LECCE – Ultime ore del 2021 per tutti e nel mondo del calcio anche per le salentine che prendono parte al campionato di Eccellenza pugliese girone B: Ugento, Gallipoli, Toma Maglie, De Cagna Otranto e Atletico Racale. Il nuovo anno le vedrà nuovamente protagoniste, ognuna con i propri obiettivi e le proprie ambizioni.

Ridimensionamento Ugento positivo, passa un altro anno per il Gallipoli

Dopo l’ottimo campionato dello scorso anno che aveva anche comportato la costruzione di una rosa importante nel tentativo di centrare il salto di categoria, l’Ugento quest’anno è ripartito da una rosa e una guida tecnica giovani confermandosi comunque una delle realtà più importanti del torneo. Il fatto di scendere in campo con molte pedine under non ha condizionato il cammino che, per gran parte del girone di andata, ha permesso di contendersi la vetta con il più forte Martina. Qualche passo falso, ad ogni modo preventivabile, ha poi costretto i giallorossi a lasciare strada spianata per il primo posto ai biancoblu, che ora distano undici lunghezze. La formazione del tecnico Salvadore ora siede in seconda piazza con all’attivo 32 punti, con quattro lunghezze di vantaggio sulle dirette concorrenti e che consente di intravedere gli spiragli per confermare il secondo posto nel corso delle prossime undici giornate.

Il Gallipoli ripartito nella scorsa stagione dalla presidentessa Paola Vella dopo non aver centrato nemmeno i play off nella scorsa primavera, salvo gli avvicendamenti in panchina di Antonio Toma e Massimo Manca, quest’anno con a capo Max Oliva e altrettanti enormi investimenti per dar vita a una rosa di prim’ordine, causa una momentanea crisi di due mesi ha mollato la presa sul primo posto. Ha concluso il 2021 con una serie di risultati utili di fila che gli ha permesso di chiudere in terza posizione con 28 punti, in attesa delle prossime gare che si riveleranno fondamentali per tentare poi il tutto per tutto durante i play off. Con qualche cessione la società ha indebolito la rosa, ma sarebbe comunque risultato impossibile eguagliare il cammino di un inarrestabile Martina che ha spazzato via le dirette concorrenti candidandosi a raggiungere quanto prima la matematica promozione in Serie D. Il 2021 non è stato sicuramente l’anno giusto per riportare in alto il nome di una piazza così importante del territorio, si spera possa esserlo l’entrante 2022, ovvero il terzo delle presidenza Vella.

Il Maglie la sorpresa, Otranto per la permanenza. Racale in caduta libera

La comparsa quasi a sorpresa del Toma Maglie nell’attuale campionato di Eccellenza, sembrava potesse rimanere tale. Al contrario i giallorossi dopo un periodo di adattamento al campionato hanno trovato la giusta quadratura, tanto da intraprendere un cammino da grande squadra. Se all’inizio vacillassero per allontanarsi dalla zona rossa, dopo i primi due atti del girone di ritorno si ritrovano in quarta piazza con 26 punti e con la quota salvezza ad un passo. Senza dubbio sono i salentini la sorpresa del girone B, e si è certi che continuando così potranno mantenere salda la privilegiata posizione, magari ambendo senza impegno a qualcosa di più, regalando ulteriori soddisfazioni alla società al termine del mese di aprile.

Dopo la sconfitta nella semifinale play off contro il Matino della scorsa primavera, il De Cagna Otranto quest’anno era ripartito con il medesimo obiettivo. L’amaro in bocca della scorsa stagione ha fatto sì che venisse costruito un forte organico che però, a differenza delle aspettative, ha alternato ottimi risultati ad altri poco piacevoli, allontanandosi sensibilmente dalle dirette concorrenti. Per tale motivo nelle ultime settimane diverse sono state le trattative in uscita, che hanno visto salutare la casacca biancoblu alcuni dei pilastri della rosa, che ora ricca di giovani e con qualche vecchia guardia andrà alla ricerca dei play off garantendosi anzitutto la permanenza in Eccellenza. In settima piazza con 23 punti ottenuti nelle prime quindici giornate, l’Otranto dista tre lunghezze dalla zona play off che rimane l’obiettivo stagionale.

A seguito delle cifre spese nelle scorse stagioni e della pandemia da Covid 19 che ha ridotto gli introiti, l’Atletico Racale quest’anno è senza dubbio una delle formazioni che più ha deluso. Per la realtà cittadina è senza dubbio prestigioso il palcoscenico dell’Eccellenza, ma con quanto si era visto negli ultimi anni (vedi anche il rifacimento dell’impianto sportivo ora all’avanguardia) si pensava che prima o poi sarebbe arrivato un salto di categoria che avrebbe consacrato una realtà solida del nostro calcio territoriale. Esser partiti con una rosa molto giovane e priva quasi del tutto di calciatori d’esperienza è costata cara al Racale, che solo nelle ultime giornate ha messo in cascina qualche punto fondamentale che permette di occupare l’undicesimo posto con 12 punti all’attivo. A tre lunghezze dalla zona franca, ad oggi si giocherebbero i play out con le dirette concorrenti.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

L'Ugento non demorde, promozione Gallipoli un'utopia?

LeccePrima è in caricamento