Calcio

Un Ugento straripante conquista la vetta: frenano Gallipoli e Otranto

Eccellenza, terza giornata: manita dell'Ugento che occupa in solitaria la vetta, Otranto e Gallipoli si bloccano rispettivamente con una sconfitta ed un pari. Grande rammarico per il Toma Maglie incapace di tenere il vantaggio contro il Martina

LECCE - Non solo risultati sorprendenti in Serie D, bensì anche in Eccellenza. Lo sfacciato e giovane Ugento si lancia in solitaria verso la vetta, l'Otranto e il Gallipoli non rispondono presenti. Il Racale esce dalla tana, infine il Toma Maglie perde ma esce dal rettangolo verde a testa alta.

Dichiaratamente senza grandi ambizioni ai nastri di partenza, è probabile che quanto fino ad oggi fatto dall'Ugento di Salvadore sia una sorpresa anche per i maggiori protagonisti dei successi fin qui maturati. La squadra, costruita dopo un taglio economico sensibile e ricca di giovani pedine, nella giornata di ieri ha conquistato il massimo dalla sfida interna contro il Massafra. Una gara non certo facile, che ha visto gli ugentini addirittura trionfare con un pesante ed altisonante 5-0. In grande spolvero il giovane attaccante Chirivì con una doppietta, in gol anche Rodriguez, Stefanizzi e Marconato. Tre punti pesantissimi che, grazie ai risultati maturati sugli altri campi, li proiettano in vetta alla classifica in solitaria.

Racale, blitz esterno a Otranto

Al termine del terzo turno arrivano anche i primi tre punti stagionali dell'Atletico Racale, grazie ad un blitz esterno sul campo del De Cagna Otranto. I padroni di casa, privi di due forti pedine come Capristo e Meneses, passano in vantaggio dopo pochi minuti dal fischio d'inizio, con Piccinno che con un rasoterra da fuori area trova il fendente vincente. Palumbo da fuori accarezza la gioia del raddoppio, ma nel miglior momento dei biancoblu arriva il pari  del Racale: calcio piazzato da lunga distanza di Perretti che si stampa sul palo, Distasio si avventa sulla mina vagante e segna. Nella ripresa gli uomini di Gigi Bruno approfittano di una sbavatura difensiva dell'Otranto, la ripartenza biacazzurra si chiude con il tapin vincente di Potenza. È 1-2 finale che blocca il De Cagna dopo due vittorie consecutive, con il Racale che festeggia la prima affermazione della stagione in campionato salendo in classifica forte dei suoi 4 punti.

Il Gallipoli frena in casa

Il Gallipoli frena tra le mura amiche contro il Manduria. Mister Oliva dice addio alla vetta che fino a qualche ora fa presidiava assieme a Otranto e Ugento. A bloccare i galletti è proprio il Manduria, compagine con la quale all’esordio stagionale in Coppa i giallorossi avevano trionfato con un netto 4-0. Un 1-1 maturato grazie al gol di Sindaco per i padroni di casa al 27’ del primo tempo, e quello di Torres per gli ospiti al 15’ della ripresa. Il risultato finale non rappresenta però a pieno quanto dimostrato dalle due squadre, con il Gallipoli che ha spesso tenuto il pallino del gioco, tanto da creare almeno quattro nitide palle gol, mai però concretizzate grazie anche alle prodezze del numero 1 avversario. Un pari che consolida la serie di risultati utili consecutivi e smuove la classifica, con i galletti a quota sette punti dopo tre giornate.

Toma Maglie ancora senza successi

Fallisce invece il tentativo di riscattare un deludente inizio del campionato da parte del Toma Maglie, che esce sconfitto per 2-1 in trasferta contro il Martina. L’inizio di gara vede protagonisti i padroni di casa, con ben tre occasioni collezionate con Ancora, Delgado e Gulic nei primi 20’. Ciononostante al minuto 27 è il Toma Maglie a passare in vantaggio. Pasticcio della difesa ospite in fase di costruzione, Flordelmundo conquista palla sulla trequarti e calcia a botta sicura vedendo il portiere fuori dai pali. Lo stesso numero 10 però è ingenuo nel finale di prima frazione a farsi espellere per un intervento falloso in scivolata che scaraventa un avversario fuori dal campo.

Nel secondo tempo il Martina, forte della superiorità numerica, ne approfitta e spinge sull’acceleratore. Al minuto 66 Delgado pone un pallone al centro dell’area, Gulic di testa la spunta in mischia e sigla il gol del momentaneo 1-1. Sulle ali dell’entusiasmo lo stesso bomber dei padroni di casa trova la doppietta personale ed il gol che vale l’importantissimo successo: 85’, Ancora da destra crossa all’altezza del primo palo dove Gulic con un’incornata perfetta insacca in rete.

Non pochi i rammarichi per il Toma Maglie che, forte del vantaggio portato negli spogliatoi, avrebbe certamente potuto fare qualcosa in più se non fosse stato per l’espulsione di Flordelmundo, giocatore che si rivela croce e delizia. Dopo tre giornate i giallorossi attendono ancora il primo successo stagionale in campionato, dunque rimangono nelle zone basse della graduatoria causa il solo punto conquistato la settimana scorsa contro il Castellaneta.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Un Ugento straripante conquista la vetta: frenano Gallipoli e Otranto

LeccePrima è in caricamento