rotate-mobile
Martedì, 27 Febbraio 2024
Calcio

Vigilia della sfida alla Ternana, dubbi sull'impiego di Gargiulo dal primo minuto. Coda ai box

Per la 14esima giornata del campionato di serie B, il Lecce affronta la squadra umbra che è allenata da Lucarelli. Baroni conta di recuperare l'attaccante a stretto giro

LECCE - Alla vigilia della partita contro la Ternana, il Lecce ha effettuato la consueta rifinitura al Via del Mare. Certa l'assenza di Coda, che non è stato convocato dopo che una risonanza ha messo in evidenza un leggero stiramento dell'adduttore della coscia destra, mister Baroni sta meditando anche sull'impiego di Gargiulo che a Frosinone è stato sostituito nel finale di partita per un problema muscolare rivelatosi poi un semplice affaticamento. Il tecnico fiorentino, però, vuol rischiare il meno possibile, anche perché martedì prossimo è in programma l'impegno successivo, sul campo della Spal. Per sostituire il centrocampista campano sono pronti Bjorkengren e anche Helgason.

Al posto di Coda, che comunque Baroni spera di poter recuperare già per martedì, ci sarà ancora una volta Olivieri che Baroni considera in questa fase la seconda scelta per il ruolo di attaccante centrale: "Al termine della partita di Frosinone ho detto a Marco che aveva fatto bene. Bisogna tener presente che nel primo tempo non è stato supportato nella maniera giusta. Ho fiducia in lui, come ce l'ho in Pablo (Rodriguez, ndr)".  Non è in discussione Majer, che pure alla fine del primo tempo era stato richiamato per lasciare spazio a Bjorkengren: "Zan è molto severo con se stesso. Prima di Frosinone stava facendo molto bene. Tutto il reparto è andato in sofferenza ma non potevo sostituire tre giocatori. Lui sa ciò che voglio, non è in discussione".

Baroni si è poi soffermato sull'avversario di turno che ha 17 punti in classifica: una squadra davvero temibile dalla cintola in su - 21 gol fatti, 20 quelli subiti -, un reparto offensivo che l'allenatore del Lecce ha definito pieno di vivacità, molto abile a creare densità in area di rigore, con un bomber riconosciuto, Donnarumma, e tanti giocatori di qualità a partire da Pettinari e Falletti. L'allenatore del Lecce non vuole cali di tensione, perfettamente consapevole che le distrazioni e le suggestioni, anche quelle che vengono da una classifica lusinghiera, in serie B si pagano con gli interessi: "Le sfide più belle sono quelle che rinnovi con te stesso. Sarebbe un errore soffermarci sulle altre partite (il calendario propone Brescia-Pisa, sabato pomeriggio, ndr). Noi abbiamo creato attenzione verso il nostro percorso di crescita e ora dobbiamo alzare l'asticella".

Resta ancora fermo ai box il difensore Tuia. La Ternana giunge nel Salento priva di Sorensen, squalificato, e di Defendi e Palumbo, risultati in settimana positivi al Sars-Cov2. L'arbitro sarà Paterna di Teramo, al Var Abisso di Palermo. 

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Vigilia della sfida alla Ternana, dubbi sull'impiego di Gargiulo dal primo minuto. Coda ai box

LeccePrima è in caricamento