Venerdì, 24 Settembre 2021
Sport

Cambi in vista: il Lecce fa quadrato a centrocampo

Papadopulo ha provato gli schemi, in vista della trasferta di Mantova, in un test al "Via del Mare" disputato questo pomeriggio con gli Allievi allenati da Primo Maragliulo, con risultato finale di 10 a 0. Nel primo tempo sono andati in gol Tulli e Tiribocchi (doppietta per entrambi). Nella ripresa, invece, tripletta di Osvaldo, doppietta di Caccavallo (un gol su rigore) e rete di Vascak. La sensazione ricavata è che l'allenatore abbia intenzione di effettuare alcune modifiche importanti, rispetto alla gara interna con il Verona.

Nella formazione di base, Papadopulo ha testato il brasiliano Tesser, impiegandolo sulla fascia destra. Non è da escludere a priori l'esordio al posto di Vascak, almeno nel primo tempo. L'assenza di Diamoutene per squalifica comporterà invece il ritorno quasi certo di Polenghi in zona centrale, dove giocherà accanto a Cottafava. Grosse novità sono da registrarsi a centrocampo, dove Zanchetta - nel 4-3-1-2 disegnato da Papadopulo - è stato sperimentato a sinistra, al posto di Juliano (che potrebbe partire dalla panchina). Al centro, dunque, ecco Mingozzi fin dal primo minuto. Infine, in avanti, i centravanti romani Tulli e Tiribocchi sembrano aver affinato un certo affiatamento. Mentre Osvaldo dovrebbe essere in panchina.

In sala stampa s'è presentato Gionata Mingozzi, in passato al centro di una polemica con Zeman e che oggi si sente rinfrancato. "L'atmosfera è cambiata. Oggi si respira un'altra aria e l'integrazione con i nuovi compagni è stata buona", ha detto, anche perché "non è per me tanto importante essere in campo fin dall'inizio, quanto avere la consapevolezza di far parte di un progetto. Non credo di essere cambiato io. Anche con Zeman sono stato sempre corretto". Sul nuovo centrocampo si è poi espresso positivamente. "E' fortissimo", ha commentato. "Ora siamo in 7, tutti con i piedi buoni e questo permette al mister di provare tutti i moduli possibili: soluzioni con 3 uomini, 2, 5 o a rombo".


La gara con il Verona ha fatto intravedere anche un altro cambio di marcia, riguardante la tenuta di gioco. In occasione della vittoria interna la formazione sembra che abbia retto meglio con le gambe, fino alla fine. "Sono cambiati i metodi ed i carichi", ha detto Mingozzi. "La preparazione atletica è diversa e in passato, forse, c'era un dispendio eccessivo di energia nella prima fase delle gare. Forse è questo il motivo". Per quanto riguarda il Mantova, infine, ha detto: "E' una squadra che si chiude bene, quindi dovremo giocare senza fretta. L'importante è non prendere gol. E ritengo che abbiamo qualche chance per andare a vincere".

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Cambi in vista: il Lecce fa quadrato a centrocampo

LeccePrima è in caricamento