Mercoledì, 16 Giugno 2021
Sport

Campionati italiani e trofeo di Scafati. Piovono nuove medaglie per l’Hiwashita

Gli atleti della palestra gallipolina protagonisti anche nelle competizioni nazionali in Campania. Oltre trenta medaglie e secondo posto nella classifica per società

GALLIPOLI – Piovono medaglie anche in questo avvio di stagione agonistica per i giovani atleti della palestra Hiwashita di Gallipoli che nei giorni scorsi in terra campana hanno preso parte alla 28esima edizione del campionato italiano di Ju jitsu, organizzato dall’associazione italiana di categoria e dal Csen Coni, e al contestuale primo trofeo nazionale “Città di Scafati” riservato alle categorie bambini e ragazzi. Presso il PalaMangano del centro salernitano si sono ritrovati  circa 380 atleti provenienti dai ogni parte d’Italia e che hanno preso parte ai campionati italiani di ju jitsu validi per le specialità Agonistica (riservata ai bambini dai 6 ai 7 anni), per il Fighting System, per i ragazzi dagli 8 ai 12 anni, e dai 13 ai 35 anni per le specialità Duo System e  Fighting  System in Ne-Waza valido per la loro categoria di peso e classi di età.

Il team gallipolino dell’Hiwashita  guidato dai maestri Antonio e Luigi Roccadoro, Cosimo Greco,  Antonio Furio  e dagli istruttori  Luciano Perrone e Gabriele Greco, ha preso parte alla competizione con 18 atleti ed ha portato a casa complessivamente 12 medaglie d'oro, cinque d'argento e due di bronzo, piazzandosi al secondo posto nella classifica finale per società del trofeo “Città di Scafati” e con dieci atleti adulti nei campionati italiani ha conquistato invece 4 medaglie d'oro (con il titolo di campioni italiani), sei d'argento (vice campioni italiani) e tre di bronzo.                 

“E’ stata una gara durissima e molto impegnativa ma ancora una volta i nostri atleti, sia grandi che piccoli, hanno dato il massimo arrivando tutti in zona medaglia sfoderando grinta, tenacia e determinazione” commentano i maestri Roccadoro, “i nostri avversari avevano nove atleti più di noi con uno scarto di 16 punti e sarebbero bastati solo due atleti in più e avremmo potuto portare a casa il trofeo considerando che pur di batterci gli sfidanti hanno unito tre palestre. Nonostante tutto è stata un’ottima prova e i nostri ragazzi continuano a tenere alto il nome dell’Hiwashita e della Gallipoli sportiva. Un plauso va ancora una volta ai nostri vice campioni del mondo” concludono i maestri della palestra gallipolina, “e in particolar modo a Luciano Perrone, che ha conquistato la medaglia d'oro, laureandosi campione italiano nel Duo System e nel Fighting system, e a Gabriele Greco, medaglia d'oro e campione italiano nel Duo Sytem e medaglia d'argento e vice campione italiano nel Fighting system”. Nei campionati italiani i primi classificati sono stati Luciano Perrone, Antonio Rizzello, Gabriele Greco. I secondi classificati Nicolas Schirosi, Massimo Sarcinella, Giulio Borgese, Filippo Oltremarini, Gabriele Greco, Mattia Greco. Terzi classificati Antonio Epifani e Antonio Magno. Per il trofeo nazionale “Città di Scafati” i primi classificati sono stati: Gaia Scorrano, Denise Roccadoro, Evelina Roccadoro, Sofia Greco, Antonio Fiore, Giorgio Perrone, Michele Schirosi, Marco Sansò, Luigi Roccadoro, Sergio Calò, Antonio Magno, Vincenzo Greco Secondi classificati invece Federico Muscogiuri, Andrea Fracasso, Mattia Fracasso, Michele Greco. Terzi classificati Andrea Solidoro, Davide Cataldi. 

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Campionati italiani e trofeo di Scafati. Piovono nuove medaglie per l’Hiwashita

LeccePrima è in caricamento