Classifica finale campionato mondiale wind surf Gallipoli

Per la categoria "master, grandmaster e veteran" primeggia Janis Preiss dalla Lituania che precede il Portogallo con il suo campione Miguel Martinho. Sul podio al terzo posto l'italiano Marco Begalli

Nota - Questo comunicato è stato pubblicato integralmente come contributo esterno. Questo contenuto non è pertanto un articolo prodotto dalla redazione di LeccePrima

Per la categoria "master, grandmaster e veteran" primeggia Janis Preiss dalla Lituania che precede il Portogallo con il suo campione Miguel Martinho. Sul podio al terzo posto l'italiano Marco Begalli.
Segue il il lituano Maris Birzylis e subito alle sue spalle Markus Poltenstein dall'Austria, poi il greco Vassilis Solidakis. Il settimo posto è di Pieter Eliens dall'Olanda, che precede Steen Lauritsen dalla Danimarca e a seguire Karl-Heinz Bahmann dalla Germania. Poi è la volta dell'italiano Giuseppe Greco, di Thomas Glaeser dalla Germania, e Giovanni Franchini, il tedesco Martin Tykal Peter Hollaender Larsen dalla Danimarca. Seguono: Luciano Traggiari dall'Italia, Giacomo Gaggiotti e Andrea Volpini. Subito alle loro spalle, Stefano Doninelli dalla Svizzera, David Coles, inglese Luis Marchegger e Paolo Perrone dall'Italia, Tibor Ferenczy dall'Australia, Joao Pedro Santos dal Portogallo, Fabio Benericetti, Roberto Boschetti, Andrea Bordoni dalla Svizzera e Simona Mascellani dall'Italia.
Per la categoria "youth" si classifica provvisoriamente davanti a tutti l'estone Karl-Erik Saarm, seguito dal brasiliano Leonardo Venturini e Jan Orsatti dalla Svizzera. Quarto si classifica Lars Van Someren dall'Olanda e quinto l'estone Artur Kaikull; segue Tristen Erik Kivi dall'Estonia, Marco Bordoni dalla Svizzera, Kristians Krauklis dalla Lituania, Raimonds Zelcs dalla Lituania, Jan Klimaszyk dalla Polonia, gli svizzeri Bruno e Luca Bordoni e James Battye dalla Gran Bretagna.
«Questo evento si dimostra avvincente e carico di suspense dal punto di vista sportivo e agonistico - commenta il coordinatore della manifestazione Antonio Rima - il campionato si è svolto sotto l'occhio vigile dei giudici internazionali Michael Short dalla Gran Bretagna, Zslot Regenyi dall'Ungheria, Zvonko Hocevar dalla Slovenia, Uli Gash dalla Germania e Tito Morosetti dall'Italia».
A vigilare sul corretto svolgimento delle gare anche il "Comitato di regata" presieduto da Franco Pagliarini e composto da Tonia Federica Rima, Alessandro Cortese, Giuseppe Tortorella, Elisa Ippolito, Antonio Rima, che è anche coordinatore dell'evento, Pietro D'Ippolito e Ferdinando Attanasio.
«La città del vento - continua il coordinatore Antonio Rima - non delude e il Campionato Mondiale Formula Windsurfing è continuato alla grande anche venerdì, con un gagliardo NW che ha messo a dura prova le capacità fisiche e tecniche dei concorrenti. Al calasole il Comitato di Regata ha ritenuto adeguate le condizione meteo-marine adeguate agli standard di sicurezza ed ha effettuato due partenze "back to back" che hanno dato luogo a due splendide regate da manuale. Non sono mancati momenti da brivido per spettacolari performance, data l'altissima velocità raggiunta dalle tavole spinte da un'aria intanto ruotata da nord. Grande gratificazione per i regatanti e piena soddisfazione della giuria internazionale e noi organizzatori».
Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
LeccePrima è in caricamento