Sabato, 25 Settembre 2021
Sport

Catania d'assalto, Lecce pronto a colpire di rimessa

Allenamento pomeridiano in vista di un match molto delicato in chiave salvezza. In Sicilia in palio punti pesanti. Donati e Gustavo per Tomovic, infortunato, e Fabiano, appiedato dal giudice sportivo

In una domenica fondamentale per la corsa alla salvezza, il Lecce va a Catania con qualche cerotto ma anche qualche fondata speranza: quella di poter fare un bel passo verso il traguardo, nel caso riuscisse ad ottenere un risultato positivo. Uno sguardo alle altre partite della venticinquesima giornata aiuta a capire.

Il Brescia ospita una Lazio che gioca bene e vuole rientrare nelle prime tre; il Cesena riceve l'Udinese, sulla cui brillantezza è anche superfluo parlare e il Bari affidato a Bortolo Mutti attende il Genoa. Così le ultime tre. Poi ci sono le compagini che precedono il Lecce: il Parma giocherà in trasferta contro il Milan e una disperata Sampdoria farà visita al Bologna di Malesani.

Tomovic fuori uso, Di Michele più no che sì, Fabiano squalificato. Due certezze, in negativo, ed un sospetto. L'attaccante romano potrebbe, infatti, anche essere aggregato alla comitiva in partenza domani per la Sicilia, ma solo un mezzo miracolo potrebbe portarlo in campo.

Oggi si è allenato per circa un'ora con il resto del gruppo per poi fare rientro negli spogliatoi, molto probabilmente per non forzare il recupero dal fastidioso infortunio muscolare. Assenti, naturalmente, anche Giuliatto e Ofere.

Assenze pesanti, dunque, soprattutto in difesa. L'apporto del laterale serbo alla causa giallorossa è stato positivo e potrebbe non essere un caso che, fatto salvo i passaggi a vuoto con il Bari e, domenica, con il Palermo, la striscia positiva del Lecce - cinque risultati utili consecutivi - sia maturata anche grazie all'equilibrio che l'inserimento di Tomovic ha provocato.

L'infortunio muscolare rimediato nell'impegno con la nazionale serba, nella partita in Israele vinta per due a zero, si è rivelato più serio del previsto. Tomovic è entrato al minuto 66 al posto di Ivanovic. E' difficile che possa tornare a disposizione già contro la Juve, domenica prossima, nella gara che si disputerà a mezzogiorno al Via del Mare.

Al suo posto ci dovrebbe essere Giulio Donati, reduce dall'impegno con l'Under 21. Al centro della difesa rientrerà Gustavo, dopo un paio di domeniche di "riposo", per fare coppia con Ferrario. Sulla sinistra Brivio parte favorito su Mesbah che potrebbe trovare posto nel reparto centrale.

Molto dipenderà dall'assetto tattico che De Canio sceglierà di adottare: la sensazione è che ci sarà un solo attaccante di ruolo, probabilmente Jeda, e un centrocampo piuttosto solido con Munari, Giacomazzi, Vives; Mesbah e Olivera a sostegno della punta.

Di contro un Catania quasi disperato e sicuramente assetato di punti, che giocherà con un modulo sostanzialmente speculare, forse più marcato con due vere mezze punte a ridosso di Maxi Lopez e altri due centrocampisti molto offensivi come Schelotto e Lodi. Diego Simeone, che è un combattente nato, le proverà tutte sapendo di giocarsi la panchina.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Catania d'assalto, Lecce pronto a colpire di rimessa

LeccePrima è in caricamento