rotate-mobile
Sabato, 13 Aprile 2024
Sport

Cessione dell'Us Lecce, settimana decisiva per la trattativa: decolla o sfuma

Già martedì potrebbe avvenire l'incontro tra Savino Tesoro e gli esponenti della "cordata romana". Dopo l'analisi della situazione economica e patrimoniale, sarebbe pronta l'offerta. Entro fine giugno deve essere formalizzata l'iscrizione al prossimo campionato di Lega Pro

LECCE – Già domani potrebbe essere il giorno dell’incontro tra Savino Tesoro e gli esponenti della cosiddetta “cordata romana”, mediato dall’avvocato Saverio Sticchi Damiani che è professionista che gode della fiducia del patron dell’Us Lecce.

Dopo l’analisi della situazione economica e patrimoniale, nelle prossime ora sarà valutata una prima offerta. Sull’identità dei componenti del gruppo interessato alle sorti del sodalizio giallorosso, a parte quella dell’imprenditore galatinese Tundo, continua ad esserci un sostanziale riserbo scandito solo da indiscrezione che fanno riferimento a un costruttore edile, Pessina, e oggi anche ad un armatore, Onorato. Ma, al di là dei nomi, il fatto certo è che non si sta parlando di aria fritta.

Lo stesso Sticchi ha assunto l’impegno di chiarire ogni aspetto, ma solo all’esito della trattativa, positiva o meno che sia. La scadenza per l’iscrizione al campionato di Lega Pro, a fine giugno, impone comunque un’accelerazione perché i tempi tecnici per organizzare la preparazione, per rinnovare l’organico non sono un problema da poco.

L’altro interessamento certo è quello di Giancarlo Mazzotta, sindaco di Carmiano e imprenditore nel settore turistico. Tuttavia dopo un paio di interlocuzioni con il presidente Tesoro, l’ipotesi di un passaggio di consegne si è raffreddata e resta ora sullo sfondo. 

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Cessione dell'Us Lecce, settimana decisiva per la trattativa: decolla o sfuma

LeccePrima è in caricamento