Sport

Chiusa la campagna abbonamenti per il Lecce, sfiorato il record del 2005/06

Si è chiusa a quota 8.581 tessere la campagna abbonamenti del Lecce per la stagione sportiva 2016/2017, una cifra record

LECCE – Si è chiusa con la sottoscrizione di oltre ottomila tessere (8.581 per la precisione) la campagna abbonamenti del Lecce per la stagione sportiva 2016/2017. Campagna da record dunque, con un cospicuo aumento degli abbonati (più del 20 per cento) rispetto al dato dello scorso campionato: 6.802. Sfiorato il primato di tessere sottoscritte in serie A nella stagione 2005/2006, quando gli abbonati furono 8.603 (il record assoluto è quello della prima promozione in A nel 1985 con 11mila abbonati). Una cifra record per la categoria, con numeri importanti anche per serie e squadre blasonate.

Gli abbonati di quest’anno sono così suddivisi: Curva Nord 5.078; Tribuna Est 1.512; Tribuna Centrale Inferiore 985; Tribuna Centrale Superiore 937 e Poltronissime 68.

Prevista dunque una buona affluenza di pubblico per l’esordio casalingo di domani sera (alle 20.30) con l’Akragas, società siciliana di Agrigento. Dopo l’esordio vincente sul campo del Monopoli, la squadra di Padalino vuole continuare a macinare punti e gioco. 

"Leggendo il numero di abbonamenti, all'affluenza che ci sarà, dovremo gestire l'emozione, io compreso – commenta l’allenatore dei giallorossi –. L’avversario è giovane, frizzante, dinamico. Per noi sarà la partita, non una partita. Ci sono tutte le condizioni per ripagare la fiducia che è stata riposta in noi. Dobbiamo alimentarla con prestazione e possibilmente col risultato. L' entusiasmo è come la paura, va gestita soprattutto da parte di chi è nuovo a uno stadio così importante. A Monopoli non c’è stato un approccio sbagliato ma frenato, in casa vorrei fosse diverso. Le partite non si vincono prima di giocarle. Abbiamo dimostrato di saper anche soffrire, aspettare il momento giusto. Dobbiamo eliminare alcuni errori”.

Mister Padalino analizza la sfida di domani: “Vutov non è stato convocato, Lepore sì, ma domani valuteremo con calma se sarà possibile impiegarlo dal primo minuto. Senza di lui potrebbero esserci adeguamenti tattici. Il terreno di gioco non è ancora in stato ottimale, migliorerà come miglioreremo noi. Per come giochiamo è fondamentale,  ma è importante anche che sia adeguato allo stadio”.

Il vicepresidente Liguori commenta soddisfatto il dato degli abbonamenti: “Campagna abbonamenti straordinaria, con un incremento del 25 per cento. Da parte mia e della società un ringraziamento di cuore a chi ha dato fiducia al nostro lavoro iniziato un anno fa. Dobbiamo lavorare per un cambio generazionale: i ragazzi di oggi parlano di Higuain, Pogba, non di Caturano e Torromino. Dobbiamo cercare di cambiare struttura del tifo: stiamo pensando a pacchetti di mini abbonamenti per tre, quattro partite. Inoltre stiamo valutando riapertura della Curva Sud superiore, entro due mesi. In questo modo, considerando che la Nord è esaurita, si darà la possibilità di acquistare biglietti economici per ogni singola partita”.

“Ringrazio gli sponsor che ci sostengono – conclude Liguori –, nonostante il mancato risultato sportivo siamo credibili. Per quanto riguarda il dato degli abbonamenti con l'accordo con Confindustria - non più di 150 probabilmente - direi che è comunque un inizio. Non dimentichiamo gli effetti della crisi".

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Chiusa la campagna abbonamenti per il Lecce, sfiorato il record del 2005/06

LeccePrima è in caricamento