Il rimedio di Abruzzese: "Tre vittorie fino all'Epifania e poi diamo uno sguardo alla classifica"

Il difensore centrale ha raccontato di aver chiesto più volte all'arbitro di ricontare la distanza sulla punizione che ha consegnato la vittoria al Foggia. Dall'alto della sua esperienza ha invitato i compagni e l'ambiente a non guardare la classifica

Giuseppe Abruzzese.

SQUINZANO - Vincere le prossime tre partite e fino all'Epifania non guardare la classifica. La linea di Giuseppe Abruzzese, capitano quando non gioca Fabrizio Miccoli, è molto semplice: prendersi i 9 punti in palio contro Martina Franca, Ischia (in trasferta) e Vigor Lamezia e poi tracciare una linea prima dell'inizio del girone di ritorno che vedrà i giallorossi impegnati al "Via del Mare" contro la Lupa Roma. Da parte dell'esperto calciatore, quindi, un invito alla calma prima della ripresa degli allenamenti, avvenuta nel pomeriggio di oggi a Squinzano: "Secondo me - ha detto in conferenza - è inutile fare calcoli prima di marzo".

Sono sei le lunghezze di distacco del Lecce dalla capolista, la Salernitana: la sconfitta dei salentini a Foggia e la vittoria dei granata contro la Juve Sabia - mentre il Benevento, secondo in classifica a quota 33, è stato fermato sul pareggio dal Matera - hanno raddoppiato il vantaggio degli uomini di Menichini. Ma con 66 punti ancora in palio e uno scontro diretto che ha visto i salentini imporsi all'Arechi, si tratta di un gap che la squadra di Lerda può colmare.  Lo sa bene Abruzzese che nella sua carriera ha vissuto ogni tipo di scenario. Il calciatore di Andria confida, oltre che sulle proprie risorse, anche sull'equilibrio sostanziale che regna sul girone C: "Non ci sono solo due squadre e poi l vuoto - ha spiegato il difensore centrale -, ma sette, otto che possono fare risultato ogni domenica si qualsiasi campo. E' chiaro che noi dobbiamo fare il massimo a partire dai prossimi tre impegni".

La batosta di Foggia, con due goal incassati negli ultimi minuti, pesa ancora: "E' stata una sconfitta immeritata, ma c'è poco da rimproverarsi. Meritavamo di chiudere il primo tempo con almeno una rete di vantaggio. Non abbiamo mai sofferto nè subito tiri in porta". Sull'episodio che ha sbloccato l'incontro, e cioè l'esecuzione magistrale di Sarno su punizione, il capitano rivela un particolare: "Abbiamo chiesto all'arbitro per due o tre volte di accorciare la distanza tra la palla e la barriera, ma non ha voluto sentire ragioni dopo aver tracciato la linea con lo spray". E' parso del resto subito chiaro che i canonici 9 metri siano stati portati almeno a 11.  A chi gli ha fatto notare che il Lecce avrebbe 8 punti in più se le partite fossero finite al 70', Abruzzese ha risposto di non vedere alcun problema di condizione fisica. 

Alla seduta di allenamento odierna non hanno partecipato Donida e Rullo, alle prese con l'influenza, mentre Diniz e Sacilotto si sono allenati a parte. Lo stesso Abruzzese si è fermato anzitempo nel corso della partitella: da valutare le sue condizioni.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Duplice omicidio: muoiono un uomo e una donna, ricercato l’autore

  • Muore sotto la doccia, la tragica scoperta dei genitori al rientro a casa

  • Per Emiliano la riconferma alla guida della Regione: ampio vantaggio su Fitto

  • Negli sportelli dell'auto, cocaina per due milioni, arrestato un 43enne

  • Coronavirus: 50 nuovi in Puglia, 6 in provincia di Lecce. E un positivo al voto a Nardò

  • Furgone sbanda, finisce contro l’albero e prende fuoco: un ragazzo in coma

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
LeccePrima è in caricamento