Domenica, 13 Giugno 2021
Sport

Contro il Rende il Lecce è chiamato alla reazione. Costa Ferreira quasi ok

La squadra giallorossa, reduce dalla sconfitta di Catania e dalle dimissioni di Rizzo, sarà diretta da Maragliulo. Il portoghese verso il rientro

Costa Ferreira.

LECCE - Se a qualcuno fosse sfuggito, si ricorda che domani alle 18.30 il Lecce affronterà il Rende per la quarta giornata di campionato, al Via del Mare. Ci sono in palio tre punti pesanti, a prescindere da chi occuperà la panchina giallorossa a partire dalla prossima settimana: le inattese dimissioni di Roberto Rizzo hanno intanto consegnato il timone nelle mani di Primo Maragliulo e di Sandro Morello, già suoi collaboratori. Si tratta di una reggenza con scadenza ravvicinata, par di capire, ma questo non sposta di una virgola la necessità di concentrarsi sulla partita e non sul totoallenatore (Liverani in pole position). 

Nella conferenza stampa della vigilia il mister leccese ha sottolineato la coerenza e la serietà del suo collega e amico Rizzo, ma, comprensibilmente, non ha voluto approfondire le ragioni della scelta comunicata domenica sera. Venendo al calcio giocato, Maragliulo ha precisato che non farà stravolgimenti, che il modulo rimane tendenzialmente il 4-3-3 e che la formazione di domani sarà definita solo dopo aver valutato bene le condizioni dei calciatori nella rifinitura odierna: chi è messo peggio è Ciancio, che anche ieri ha lavorato in differenziato. Al suo posto è comunque pronto Lepore. Il portoghese Costa Ferreira si è invece allenato regolarmente e se darà risposte adeguate anche oggi potrebbe pure partire dall'inizio. Caturano ha smaltito l'affaticamento e sarà al suo posto al centro dell'attacco mentre con una settimana di lavoro completo l'esterno offensivo Pacilli si può considerare completamente recuperato alla causa

Di contro la formazione calabrese, tra le sorprese di questo avvio di torneo: due vittorie e una sconfitta, tanta corsa e determinazione e una buona organizzazione tattica. Mister Trocini deve fare i conti con la squalifica di Franco e l'infortunio dell'attaccante Ricciardo. Prima convocazione per i due giovani fratelli Modic, di proprietà del Milan, entrambi centrocampisti di nazionalità bosniaca.

Per il Lecce dunque una partita da vincere per rilanciare la classifica, ancora molto corta per forza di cose e senza nessuna big sul trampolino di lancio, e per rasserenare un minimo un ambiente che ha attraversato l'ennesima settimana difficile e semi isterica di questi dolorosi anni di Lega Pro. Consapevole di tutto questo Maragliulo ha chiesto ai tifosi di essere vicini alla squadra: "Siamo all'inizio del campionato, possiamo risolvere tutto".

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Contro il Rende il Lecce è chiamato alla reazione. Costa Ferreira quasi ok

LeccePrima è in caricamento