Domenica, 25 Luglio 2021
Sport

Lecce atteso nella bolgia di Salerno. Moriero: “Dimostriamo di valere questa maglia”

Vigilia dell'esordio in campionato. Il tecnico del Lecce vede un torneo equilibrato in cui sarà determinante il fattore campo. Venti i giocatori convocati: Diniz e Papini sono indisponibili mentre Miccoli, nonostante qualche problema al piede ci sarà

Francesco Moriero nell'esordio in Coppa Italia.

LECCE – Con la conferenza della vigilia di Salernitana-Lecce si è chiusa la stagione dei ragionamenti più o meno astratti. Un sollievo, dopotutto, anche perché se ne sentono di tutti i colori, ogni giorno. Francesco Moriero, il cui atteggiamento potrebbe essere sintetizzato con il motto ‘concretezza ed equilibrio’, è il primo ad esserne consapevole: “Basta con le parole. Ora ciascuno di noi deve dimostrare di valere il Lecce”.

Il primo palcoscenico di un torneo che si preannuncia di alto livello e con almeno sei pretendenti alla vittoria finale – Benevento, Frosinone, Lecce, Salernitana, Perugia, Pisa – sarà l’Arechi di Salerno, stadio che ha conosciuto anche i fasti della serie A. I granata possono contare su un organico “molto forte dal centrocampo in su”, come ha detto l’allenatore del Lecce, e soprattutto su una tifoseria incandescente: tra abbonati e paganti ci potrebbero essere anche diecimila persone a sostenere la formazione di Stefano Sanderra.

“In un campionato che si preannuncia così equilibrato, la differenza la farà l’ambiente” ha spiegato il tecnico leccese che ha ribadito come il girone B di Prima divisione valga a tutti gli effetti la serie B. Moriero ha preparato il match di domenica sera soffermandosi molto sull’aspetto motivazionale: “La maggior parte dei miei ragazzi viene dal girone A. Quello che affrontiamo da domani è tutto un altro campionato: a Salerno ci sarà la stessa pressione che sentiremo a Perugia, a Pisa, a Frosinone e anche noi dovremo essere bravi a sfruttare il fattore campo”.

moriero_salernitana-3Il tecnico del Lecce (nella foto, accanto, durante la conferenza odierna) ha anche aggiunto di avere le idee chiare rispetto alla formazione da mandare in campo: Diniz e Papini sono rimasti a casa per recuperare dai rispettivi infortuni, in venti sono partiti alla volta della Campania. Nell’elenco c’è anche capitan Miccoli, che dopo l’amichevole contro il Copertino si è allenato a parte a causa di un problema al piede. Già ieri l’attaccante si è allenato con i compagni e domani sarà della partita.

In porta ci sarà Perucchini, gli esterni di difesa dovrebbero essere Rullo e Bencivenga, mentre per il ruolo di centrali Martinez e Vinetot sono insediati da Ferrero. Salvi e Bogliacino saranno i mediani, con Bellazzini e Doumbia (Melara appare ancora in ritardo di condizione) sulle fasce, anche se la convocazione di Falco – sin da luglio accreditato di un trasferimento altrove – potrebbe preludere all’inserimento del calciatore che si è ben comportato nello scorso campionato. La lunga finestra estiva della campagna trasferimenti si chiude domani e non è affatto detto che per almeno mezza stagione il calciatore originario di Pulsano non resti un calciatore del Lecce. Miccoli e Zigoni, con ogni probabilità, faranno coppia in attacco. Gli altri convocati sono: Bleve, Nunzella, Tundo, Cicerello, Guadalupi e Beretta.

Sanderra ha convocato i seguenti calciatori: Berardi e Iannarilli (portieri); Chrieletti, Luciani, Molinari, Piva, Sbraga, Siniscalchi, Tuia (difensori); Capua, Esposito, Montervino, Zampa, Volpe (centrocampisti); Ginestra, Mounard, Foggia, Guazzo, Topouzis, Vagenin. La partita – calcio d’inizio alle 20.30 – sarà diretta da Claudio Lanza di Nichelino. 

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Lecce atteso nella bolgia di Salerno. Moriero: “Dimostriamo di valere questa maglia”

LeccePrima è in caricamento