Sport

A Catanzaro con Agostinone dall'inizio. Costa Ferreira, ballottaggio con Tsonev

Il Lecce impegnato nel posticipo del lunedì sera. Il terzino foggiano sarà titolare, mentre il portoghese si contende il posto con il bulgaro

Padalino nella gara contro il Melfi.

LECCE - Agostinone sarà in campo dall'inizio, mentre per Costa Ferreira la decisione non è stata ancora presa: il portoghese è in ballottaggio con Tsonev che sta giocando bene come interno destro. Probabile che la spunti il secondo, almeno per questa volta. Sono queste le indicazioni emerse dalla conferenza stampa di mister Padalino alla vigilia di Catanzaro-Lecce (lunedì sera, ore 20.45, diretta Raisport), valida per la quarta giornata di ritorno. 

I giallorossi sono chiamati alla terza vittoria consecutiva per rispondere alla vittoria, molto sofferta a dire il vero, del Matera contro la Vibonese e a quella agevole del Foggia contro la Virtus Francavilla. Per il tecnico dei salentini sarebbe comunque un errore guardare troppo in casa degli altri: "Mi aspetto una risposta rispetto a quello che abbiamo fatto con il Melfi e in generale nel campionato fino ad oggi. Più si va avanti, più i punti diventano pesanti e gli avversari non ti concedono nulla. Il nostro approccio alla gara deve essere quello di chi vuole determinare il risultato. Se il nostro cammino dipendesse dai risultati delle concorrenti, non saremmo una squadra matura. Noi sappiamo di poter arrivare in fondo al campionato".

Una convinzione, quest'ultima, corroborata dal dinamismo della società in sede di calciomercato: oltre al terzino foggiano e alla mezzala portoghese sono attesi, oramai è certo il loro arrivo, il portiere Perucchini, dal Benevento, e l'attaccante Marconi dall'Alessandria di Piero Braglia.

L'allenatore del Lecce ha rinviato a una conferenza ad hoc l'analisi della campagna trasferimenti, limitandosi per ora a dirsi molto soddisfatto delle operazioni attualmente concluse. Del neo acquisto portoghese ha sottolineato le "capacità tecniche" specificando che la sua collocazione nel consueto modulo 4-3-3 sarà quella della mezzala.

Il suo intento, del resto, è quello di tener ben alta l'attenzione sul calcio giocato, sul prossimo avversario: "Loro vengono da sei risultati utili consecutivi (una vittoria, cinque pareggi, ndr) e io non mi faccio ingannare da una classifica deficitaria. Hanno elementi che farebbero comodo alle squadre che giocano per la vetta e contro di noi, come fanno tutti, daranno il massimo". Nella lista dei convocati non figurano Contessa e Freddi: entrambi, come d'altra parte Vinetot e Persano, sono sul punto di essere ceduti.  A loro Padalino ha rivolto un ringraziamento perché "non hanno risentito delle voci e delle trattative di mercato".

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

A Catanzaro con Agostinone dall'inizio. Costa Ferreira, ballottaggio con Tsonev

LeccePrima è in caricamento