Sport

Fidelis Andria solida e pungente. Mister Padalino studia le contromosse

Alla vigilia del match valevole per l'ultima giornata di andata, il tecnico giallorosso alle prese con gli acciacchi di Gomis, Torromino e Doumbia

Mister Pasquale Padalino.

LECCE – Qual è la sommatoria calcistica della miglior difesa del campionato e di un attacco tra i meno prolifici? Nel caso della Fidelis Andria, che attende domani il Lecce (fischio di inizio alle 14.30), il risultato è un sesto posto a pari merito con la Virtus Francavilla.

Quindici le reti incassate, altrettante quelle subite, la squadra allenata da Favarin è in serie positiva da dieci turni – non perde dal 9 ottobre scorso, in casa con il Monopoli – ed è riuscita a vincere davanti ai propri tifosi anche contro Cosenza, Matera e Juve Stabia. Ovvio che, alla luce di questi numeri, incuta un certo rispetto a mister Padalino che nella consueta conferenza stampa della vigilia indica nella compattezza e nell’efficacia delle ripartenze le migliori armi dei biancoazzurri.

Per quanto riguarda il Lecce, l’allenatore foggiano ha riconosciuto di avere più di qualche dubbio per la formazione da schierare, complici anche le non perfette condizioni di Torromino e Doumbia oltre che del portiere Gomis. D’altra parte il tecnico si è detto comunque tranquillo perché sa di poter attingere ad una rosa assortita, come hanno confermato i recenti impegni ravvicinati per i quali Padalino ha fatto ricorso ad un certo turnover tra tutti gli elementi a disposizione.

I salentini sono chiamati a difendere il primo posto, avendo due punti di vantaggio sul Matera, impegnato in casa contro il Melfi, e sulla Juve Stabia che gioca a Taranto. Il Foggia, quarto a quattro punti, ospita il Cosenza, quinto.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Fidelis Andria solida e pungente. Mister Padalino studia le contromosse

LeccePrima è in caricamento