rotate-mobile
Giovedì, 18 Aprile 2024
Sport

Lerda cerca conferme e più cinismo. Abruzzese resta in dubbio, rientra Lopez

Dopo il pareggio di Castellammare di Stabia, salentini impegnati domani sul campo della capolista Salernitana. Miccoli dovrebbe partire dalla panchina, il difensore centrale ha svolto la rifinitura, ma le sue condizioni non sono delle migliori

SQUINZANO – I numeri contano, ma fino a un certo punto. Se la Salernitana è capolista imbattuta dopo nove giornate (come il Benevento), un perché ci sarà. Stesso discorso vale per il Lecce, che fuori casa non ha mai vinto. Ma ciò non vuol dire che quella di domani sera all’Arechi sarà una sfida dall’esito scontato.

I giallorossi, infatti, vogliono confermare le buone impressioni destate con il pareggio di domenica scorsa a Castellammare di Stabia e consolidare con un altro risultato positivo un processo di crescita nella condizione atletica e nell’assimilazione della mentalità e degli schemi di mister Franco Lerda. E poi tra le due squadre ci sono solo quattro lunghezze di differenza perché i campani, davanti al proprio caloroso pubblico, non è che abbiano fatto meraviglie (due vittorie e due pareggi).

“Le mie squadre sono sempre da tripla – ha dichiarato Lerda nel corso della conferenza stampa al termine della rifinitura – anche se naturalmente fuori casa hai sempre più problemi. Per quanto mi riguarda però, a parte la gara di Messina e l’ultima mezz’ora contro la Lupa Roma, non ho nulla da rimproverare ai miei. Certo, dobbiamo essere più cinici, ma questo vale anche quando giochiamo nel nostro stadio”.

Di sicuro sarà un match importante perché di fronte si troveranno due tra le più autorevoli candidate alla conquista della promozione in serie B. Entrambe prive di pedine importanti, ma senza dubbio dotate di un organico ampio e di qualità per la categoria. L’allenatore del Lecce ritrova Miccoli, che dovrebbe accomodarsi in panchina, e Lopez, che ha scontato la squalifica di due giornate. Persistendo l’indisponibilità di Salvi, Papini e Bogliacino, pesa alla vigilia l’incognita relativa ad Abruzzese: dopo lo stop di ieri, il difensore centrale oggi si è allenato e non si esclude di poterlo recuperare. In caso non dovesse farcela è pronto Carini.

Inseriti nella lista dei partenti per Salerno anche Diniz e D’Ambrosio: Lerda sta pensando di mandarli in campo mercoledì, nel turno di Coppa Italia contro il Matera e intanto di farli rientrare a pieno titolo nel clima dello spogliatoio. Con rientro di Lopez, Donida potrebbe tornare a sulla corsia destra con l’avanzamento di Mannini sulla linea di centrocampo dove agiranno Filipe Gomes e Sacilotto. In questo caso ne farebbe le spese uno tra Lepore e Doumbia (con avanzamento del leccese a sostegno di Moscardelli, con Carrozza sull’altro versante).  Le opzioni a Lerda non mancano.

Anche la Salernitana di mister Menichini lamenta delle assenze pesanti: Pestrin e Colombo sono squalificati, mentre Gabionetta è infortunato. Diretta in tv su RaiSport 1 dalle 20.40 con replica all’1 di notte.

I convocati per Salernitana-Lecce

Lecce: Caglioni e Petrachi (portieri); Martinez, Donida, Lopez, Carini, Diniz, D’Ambrosio, Rullo e Abruzzese; Sacilotto, Filipe Gomes, Lepore, Mannini e Carrozza (centrocampisti); attaccanti: Della Rocca, Moscardelli, Miccoli e Doumbia.

Salernitana: Gori, Russo (portieri); Bianchi, Franco, Lanzaro, Pezzella, Trevisan, Tuia (difensori); Bovo, Castiglia, Favasuli, Giandonato, Grillo, Svonja, Volpe (centrocampisti); Calil, Mendicino, Nalini, Negro (attaccanti)..

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Lerda cerca conferme e più cinismo. Abruzzese resta in dubbio, rientra Lopez

LeccePrima è in caricamento